Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Carpi. Tra Radice e Labirinto Con i libri non ci si perde

Inaugurato a Carpi il nuovo spazio specializzato dedicato all’infanzia Testi illustrati, giocattoli in legno e in carta. E il... focolare delle fiabe

C’è stata una inaugurazione, nei giorni scorsi, a Carpi. La libreria per l’infanzia specializzata in albi e libri illustrati, in giocattoli in legno e in carta Radice-Labirinto ha chiuso alle spalle la porta in piazza Garibaldi 1 e aperto, domenica 17 giugno alle 16, quella in Corso Roma 38 a Carpi.

C’è una foto (di Erica Sacchetti) che ritrae due persone di spalle, abbracciati. Dice tanto questa immagine, questo scatto che coglie l’istante perfetto, quello che unisce quiete e ordine, luce e ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

C’è stata una inaugurazione, nei giorni scorsi, a Carpi. La libreria per l’infanzia specializzata in albi e libri illustrati, in giocattoli in legno e in carta Radice-Labirinto ha chiuso alle spalle la porta in piazza Garibaldi 1 e aperto, domenica 17 giugno alle 16, quella in Corso Roma 38 a Carpi.

C’è una foto (di Erica Sacchetti) che ritrae due persone di spalle, abbracciati. Dice tanto questa immagine, questo scatto che coglie l’istante perfetto, quello che unisce quiete e ordine, luce e calore, stanchezza, emozione, quello dove il cuore batte e gli occhi brillano, pronti. Si tratta del “respiro prima del salto, l’abbraccio che contiene il germoglio del sogno” scrive nella pagina ufficiale di questo luogo la titolare e sono loro, in quella foto, in quello scatto, sono loro i protagonisti di questa bella storia fatta di studio, impegno, coraggio, rigore, amore e passione, parole, silenzi, sogni e mondi: la Radice (Dario) e il Labirinto (Alessia) “stretti l’uno all’altro come nella fiaba di Calvino”.

C’è più spazio, tanto legno, c’è anche il focolare delle fiabe nella nuova sede della libreria: «grazie all’artista Bruno Fronteddu abbiamo realizzato il sogno di poter raccontare le fiabe accendendo quasi davvero la fiamma dell’immaginazione» spiega Alessia, la libraia e ringrazia tutti, tutti quelli che hanno permesso a una fiaba dal lieto fine di divenire realtà: «niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza lo sguardo e il cuore di un’amica architetto che è per me una sorella, Ilaria Vasdeki. E un grazie ai falegnami Marco, Morris, Max; all’elettricista Maurizio e a tutti quelli che hanno permesso a Radice-Labirinto di diventare grande. Radice-Labirinto ha messo tutta se stessa in questa nuova casa, ci sarà tutto ciò che le serve: uno spazio per Mirtillo, uno spazio speciale per le fiabe, tanto spazio in più per i libri. E oltre allo spazio è proprio diventata ciò che deve essere: una libreria in mezzo al bosco, il bosco della fiaba di Calvino».

Per maggiori informazioni: radicelabirinto.it