Fiumalbo. Aggredito da tre cani, arriva il padrone che lo picchia e rapina

Brutta esperienza per un pensionato 67enne di Fiumalbo che, uscito per una camminata in mezzo ai boschi, si è ritrovato aggredito da animali e rapinato da uomini

FIUMALBO

Brutta esperienza per un pensionato 67enne di Fiumalbo che, uscito per una camminata in mezzo ai boschi, si è ritrovato aggredito da animali e rapinato da uomini. È successo mercoledì pomeriggio: stava percorrendo un sentiero ed era ormai arrivato al Lago Nero nel Comune di Abetone-Cutigliano. All’improvviso, secondo il racconto fornito ai carabinieri, gli si sono avvicinati tre cani di grossa taglia che l’hanno aggredito, anche se non si sa ancora per quale motivo. Il pensionato si è difeso con un bastone, utilizzato solo per intimorire e allontanare i cani. Fatto sta che ne frattempo è arrivato il padrone ed è andato su tutte le furie: anziché richiamarli, ha sferrato un pugno in pieno viso al fiumalbino. Il quale però aveva un caschetto con una telecamera Go Pro accesa, che aveva filmato l’aggressione. L’ha fatto notare, e a quel punto le cose sono andate peggio: affiancato da un gruppo di amici descritti sui trent’anni, l’aggressore è tornato alla carica gettando a terra il pensionato e strappandogli dal caschetto la telecamera, del valore di circa 200 euro. Una sottrazione con la forza che al reato di aggressione ha fatto sommare la rapina. Poi il gruppo si è allontanato, facendo perdere le proprie tracce, e portandosi dietro i cani. Il fiumalbino dolorante per le contusioni e con diverse abrasioni al volto, si è rimesso in cammino facendo ritorno all’Abetone, dove appena ha visto una pattuglia di carabinieri ha riferito tutto, sporgendo denuncia. In sinergia con i colleghi di San Marcello Pistoiese e col supporto anche di una pattuglia di forestali, hanno subito avviato le ricerche degli aggressori, a ieri sera non ancora individuati. —


DM

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI