Modena. Arrestato il "nigeriano della mannaia"

Lo straniero. bloccato in via Canaletto sud, era ricercato per la rissa tra bande di 10 giorni fa in cui era apparsa l'arma impropria 

MODENA. La polizia ha arrestato a Modena il nigeriano "con la mannaia". Nella tarda mattinata di giovedì una Volante ha bloccato il 32enne, ricercato nel territorio perchè colpito da un ordine di cattura dopo la rissa tra bande di due settimane  fa in viale Crispi, dalla quale appunto era spuntata la mannaia. Il nigeriano, che alla vista della polizia ha tentato di fuggire, è stato bloccato dagli agenti in via Canaletto sud, nei pressi del complesso residenziale R-nord, e accompagnato in questura.
 
 
Lo straniero, con diversi precedenti per reati contro la persona e in materia di immigrazione irregolare, era già stato arrestato il 19 maggio scorso per detenzione ai fini di spaccio di droga nella zona del Parco XXII aprile. Il provvedimento della custodia cautelare in carcere è stato ora emesso dal tribunale, nell'ambito di un procedimento penale, come aggravamento di una precedente misura cautelare del divieto di dimora in provincia di Modena.
 
 
Questo perchè il nigeriano aveva ripetutamente violato lo stesso divieto venendo coinvolto tra l'altro proprio nella rissa del 12 giugno, da cui si era allontanato armato della mannaia, poi sequestrata dagli agenti che lo avevano rintracciato all'ex Manifattura tabacchi. Al termine degli accertamenti di rito, l'uomo è stato portato nel carcere di Strada Sant'anna.
 
La guida allo shopping del Gruppo Gedi