Campogalliano. Quotazione in Borsa per l’azienda Esautomotion

Una realtà importante del settore meccatronica con fatturato di 15 milioni e 50 dipendenti entrerà a Piazza Affari grazie al sostegno di Bper Banca 



CAMPOGALLIANO. Si chiama Esautomotion, ha sede operativa a Campogalliano ed è risorta sette anni fa sulle ceneri di Esa Gv, nata nel 1962 e liquidata nel 2011. Esautomotion si occupa di componentistica meccatronica ad alta precisione per macchine industriali e ora annuncia l’imminente ingresso alla Borsa milanese di Piazza Affari.


L’annuncio arriva da Bper Banca perché l’istituto di credito ha svolto le funzioni di global coordinator e nominated advisor per la quotazione in Borsa di Esautomotion spa, la holding operativa del Gruppo Esa, che ha sede legale a Milano e base operativa a Campogalliano.

«Bper ha creato dal novembre 2017 un apposito Investment Banking Office, affidato a un team di operatori specializzati - dice l’istituto di credito - Oltre ad accompagnare le società nella quotazione in Borsa, la banca può svolgere il ruolo di collocatore, offrendo strumenti finanziari a investitori istituzionali italiani e stranieri, oltre che a clienti privati».

Esautomotion ha una cinquantina di dipendenti, compresi quelli operativi nelle sedi in Cina e Brasile, e un fatturato di circa 15 milioni di euro. Presidente è Franco Fontana, il Ceo è Gianni Senzolo, che viene definito dallo stesso presidente come «il cuore dell’azienda», dato che Senzolo lavorava per l’impresa anche nella sua precedente vita, prima della liquidazione di sette anni fa.

È il presidente Fontana, che lavora con Senzolo a Milano, a spiegare le motivazioni che hanno indotto a quotarsi sul mercato Aim Italia della Borsa milanese: «Le motivazioni sono tante - dice Fontana - ma in primo luogo c’è la volontà di acquisire più ampia credibilità in linea generale, tanto verso gli investitori quanto verso la clientela. Noi siamo una piccola realtà che però vanta fra i propri clienti nomi molto importanti: crediamo che questa operazione, oltre a dotarci di strumenti finanziari significativi per fare investimenti che consentano di crescere, ci permetterà anche di incrementare il nostro credito in tutti gli ambienti».

Esautomotion verrà ammessa alla quotazione in Borsa già oggi, mentre la negoziazione delle azioni partirà venerdì prossimo 6 luglio. Nell’ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni in Borsa Esautomotion è stata assistita anche dallo studio legale BonelliErede, deal counsel dell’operazione, da KPMG come auditor e da Starclex in qualità di consulente per la corporate governance. —