Policlicnico di Modena sorvegliato da 183 telecamere: ladro colto sul fatto

Allontanato dal pronto soccorso l’uomo si è intrufolato in ufficio rubando soldi e un cellulare. Fermato grazie alla sintonia tra vigilanti e il “grande fratello”

MODENA.  Preso dopo aver rubato soldi e un cellulare al piano terra del Policlinico: un gioco di squadra perfetto tra dipendenti, vigilanza, polizia e soprattutto telecamere di sorveglianza, arrivate a 183 dentro il perimetro ospedaliero.

Alle 8.30 di ieri la vigilanza è stata allertata da una dipendente che entrata in ufficio aveva trovato uno straniero. L’uomo si era allontanato prima che lei potesse fermarlo, dicendo che non si sentiva bene.

Poi la dipendente si è accorta del furto di un cellulare e di un soldi in contanti. Ha avvisato la vigilanza fornendo, insieme a un collega che aveva visto il ladro uscire, un identikit abbastanza preciso che ha consentito le guardie giurate di fermare un sospettato nei pressi del pronto soccorso.

La vigilanza era stata già allertata anche dai dipendenti del Pronto Soccorso: l’uomo era giunto in ambulanza lievemente ferito cadendo la scorsa notte sui binari della ferrovia ed era stato sorpreso e ripreso ad armeggiare in maniera sospetta al pronto soccorso da cui poi si era allontanato arrivando all’ufficio dove ha poi rubato il telefono e i soldi. Il fermato prima ha negato e poi, messo alle strette, ha ammesso quando l’impiegata ha riconosciuto il cellulare e i tagli delle banconote rubate.

A questo punto il ladro ha confessato e la vigilanza ha chiamato la polizia che ha mandato una pattuglia della Squadra volante per arrestare il ladruncolo.

Questo intervento mostra ancora una volta che il Piano Sicurezza nei due ospedali (Policlinico e Ospedale Civile di Baggiovara) funziona grazie ad una vera e propria task force in collaborazione tra la vigilanza interna e le forze dell’ordine.

Al Policlinico nel 2015 sono state ripristinate tutte le 130 telecamere presenti, sostituendo quelle obsolete o non più funzionanti riposizionando quelle che, per effetto di modifiche avvenute agli spazi, non assicuravano più la giusta visuale.

Nel 2016 il progetto ha visto l’installazione delle telecamere presso gli ingressi principali, le aree esterne non ancora videosorvegliate e misure ad hoc per alcuni reparti. Ad oggi le telecamere installate al Policlinico sono 183 di cui la maggior parte vigila sugli ingressi e sulle aree comuni che accolgono ogni giorno migliaia di visitatori.

All’Ospedale Civile di Baggiovara le telecamere installate sono 85. Tra queste, 68 sono interne e vigilano sugli ingressi, sui corridoi di transito e gli spazi comuni. 8 monitorano il parcheggio coperto, 9 gli accessi alla viabilità interna. Il Piano ha consentito una sostanziale diminuzione dei furti sia al Policlinico sia a Baggiovara. Dal giugno 2017 al maggio 2018, al Policlinico si sono registrate 99 denunce, una media 8,25 al mese. E all’Ospedale di Baggiovara si sono registrate 25 denunce, una media di 2 al mese. —