Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Carpi, prenota l’appartamento per le vacanze in riviera ma è il campo nomadi

Sperava di potere trascorrere un periodo di vacanza sulla riviera romagnola, ma quando è arrivato all’indirizzo indicato dai riferimenti indicati sull’annuncio on line, non ha trovato l’appartamento...

CARPI. Sperava di potere trascorrere un periodo di vacanza sulla riviera romagnola, ma quando è arrivato all’indirizzo indicato dai riferimenti indicati sull’annuncio on line, non ha trovato l’appartamento descritto nell’inserzione. Ad aspettarlo ha trovato il campo nomadi.

Protagonista della disavventura un carpigiano di 30 anni che su subito.it aveva prenotato un alloggio a Riccione con l’intenzione di trascorrere le ferie al mare.

L’AMARA SORPRESA

L’uomo, rispondendo all’inserzione, ha pagat ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CARPI. Sperava di potere trascorrere un periodo di vacanza sulla riviera romagnola, ma quando è arrivato all’indirizzo indicato dai riferimenti indicati sull’annuncio on line, non ha trovato l’appartamento descritto nell’inserzione. Ad aspettarlo ha trovato il campo nomadi.

Protagonista della disavventura un carpigiano di 30 anni che su subito.it aveva prenotato un alloggio a Riccione con l’intenzione di trascorrere le ferie al mare.

L’AMARA SORPRESA

L’uomo, rispondendo all’inserzione, ha pagato 1200 euro, accreditandoli sulla Postepay di chi ha pubblicato l’annuncio. Quando il carpigiano è arrivato in riviera, però, si è reso conto che qualcosa è andato storto. All’indirizzo indicato, invece dell’alloggio prenotato, ha trovato il campo nomadi. Il 30enne ha deciso ugualmente di trascorrere le vacanze a Riccione, optando, però, per l’albergo.

LA DENUNCIA

Una volta rientrato a Carpi l’uomo si è recato a fare denuncia in caserma dai carabinieri della Compagnia di Carpi, guidati dal comandante Alessandro Iacovelli, che hanno avviato subito le indagini per risalire al truffatore.

I militari hanno così rintracciato e denunciato per truffa un romano di 50 anni. L’uomo aveva pubblicato l’annuncio tendendo il tranello al 30enne che è stato raggirato.

PRECAUZIONI

«Recentemente le truffe sugli appartamenti sono cresciute molto - spiega Maurizio Guidotto, presidente di Federconsumatori - Negli ultimi anni il loro numero è aumentato in misura consistente. Molti preferiscono prenotare in appartamento piuttosto che in hotel, lasciandosi invogliare, magari, da una somma più bassa da pagare a chi propone l’offerta. Innanzitutto, nel caso si tratti di prenotazione on line di un hotel, ci raccomandiamo di controllare le recensioni che vengono fatte di quella struttura per capire, dai commenti positivi o negativi, quali problemi potrebbero sorgere - aggiunge il presidente - Poi, su internet, come regola, serve davvero molta attenzione perché le truffe si possono moltiplicare. In seconda battuta, bisogna stare attenti ai pagamenti tramite Postepay, perché, di fatto, sono ricariche che non dicono nulla sul beneficiario. Quando uno paga tramite Postepay, potrebbe pagare chiunque.Inoltre, si fa davvero fatica a dimostrare che si è versato quel denaro per prenotare l’appartamento la cui offerta è stata vista on line. Raccomandiamo, quindi, molta attenzione, perché casi come questo se ne vedono spesso» conclude Maurizio Guidotto di Federconsumatori. —



BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI