Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sara, una Miss Modena che pensa al futuro tra Medicina e moda

La diciannovenne Berselli di Piumazzo ha vinto la selezione locale e ora punta a un titolo regionale per gareggiare a livello nazionale ..

Miss Modena è Sara Berselli

MODENA. Un sorriso nella notte. È quello di Sara Berselli la nuova “Miss Modena 2018”. Tra un flash e una intervista Sara ha mostrato tanta emozione per questa sua prima vittoria: sarà lei a rappresentare per un anno la bellezza gialloblù ma già guarda alle prefinali di Iesolo a partire dal 3 settembre. Sara ha 19 anni e sta per sostenere i test d’ammissione alla facoltà di Me ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Miss Modena è Sara Berselli

MODENA. Un sorriso nella notte. È quello di Sara Berselli la nuova “Miss Modena 2018”. Tra un flash e una intervista Sara ha mostrato tanta emozione per questa sua prima vittoria: sarà lei a rappresentare per un anno la bellezza gialloblù ma già guarda alle prefinali di Iesolo a partire dal 3 settembre. Sara ha 19 anni e sta per sostenere i test d’ammissione alla facoltà di Medicina perché uno dei suoi sogni è quello di diventare un chirurgo pediatrico. Arriva da Piumazzo, località che ha già dato i natali a Greta Cavazzoni, la più grande top-model che Modena abbia avuto.

Per il terzo anno consecutivo è stata ancora l'acetaia Leonardi di Magreta ad ospitare l'appuntamento più importante, in ambito provinciale, del concorso di “Miss Italia” che ha visto ai nastri di partenza 17 concorrenti. E le nostre rappresentanti a giocarsi il titolo di “Miss Modena”. Alla fine dei tre passaggi davanti alla giuria sono rimaste in sette a sfilare con gli abiti da sposa dell'Atelièr Rosa Sposa di Bazzano (Bologna). Poi da sette a tre: Sara Berselli, Elena Zanetti ed Eleonora Sopini di Campogalliano. Era già passata da tempo la mezzanotte quando il presentatore Antonio Borrelli ha pronunciato il nome della vincitrice: quello di Sara. Al secondo posto Elena Zanetti e al terzo Eleonora Sopini. Gli altri due titoli sono andati a Debora Bastelli e Dunia Assanayne. Tra una sfilata e l'altra si è svolto un mini talent canoro con Giulia Toschi, Michela Mussoni e Mattia Del Popolo e si è anche recuperato il Food Festival.

La nuova reginetta non è fidanzata, ha un fratello (Matteo) ed una sorella (Elena) mentre il papà Daniele e la mamma Valeria lavorano come metalmeccanici.

Sara, come è stata la prima notte da Miss Modena?

«La mia felicità è durata tutta la notte. Mi sono addormentata verso le 2.30 e, quando ieri mattina mi sono svegliata, ho guardato la fascia per vedere se era tutto vero. Mi sto godendo la mia prima vittoria».

Chi ti ha consigliato di partecipare al concorso?

«La mia mamma. Sin da piccola dicevo che volevo fare la fotomodella e lei mi promise che mi avrebbe fatto partecipare a Miss Italia».

Cosa ti piacerebbe fare in futuro?

«Se ho partecipato al concorso è perché ho un sogno, anche se difficile da realizzare: lavorare nel campo della moda o dello spettacolo. Se questo sogno non andrà lontano, mi piacerebbe fare il chirurgo pediatrico. Sto studiando per superare i test di medicina e non mi posso distrarre troppo».

Hai postato la foto della tua vittoria su Facebook. Come sono stati i primi commenti?

«Non pensavo che la mia affermazione avrebbe interessato diverse persone. Tra i tanti complimenti, oltre alle persone di Piumazzo, anche quelli di alcuni miei professori. Una cosa molto bella e questo mi dà ancora più stimoli per andare avanti». Il titolo di Miss Modena non garantisce l'accesso alle prefinali del concorso. Per proseguire bisogna vincere un titolo regionale. «Spero di far parte della squadra emiliano-romagnola che partirà per le prefinali di Miss Italia. Vi sono 10 tappe ed io spero di vincerne una, magari quella che si terrà a Montese il 21 agosto». —