Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Consigliere di Montese crea "Gps Turismo", l’app degli eventi

La novità di Francesco Indello Sullo smartphone è possibile conoscere tutte le iniziative  del territorio e i percorsi  per gli amanti del trekking

MONTESE. «Cosa facciamo oggi?». Quante volte, magari all’inizio di un weekend, ci siamo posti questa domanda? Al quesito ora risponde “Gps Turismo” una applicazione per smartphone. Ideata e realizzata da Francesco Indello, consigliere del Comune di Montese: «Ci ho lavorato per quattro anni. Smettevo di pensarci solo quando dormivo, era diventata quasi un’ossessione».

GIà QUATTROMILA DOWNLOAD. Un’ossessione che si è trasformata in realtà, tanto che circa 4mila persone l’hanno già scaricata per ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTESE. «Cosa facciamo oggi?». Quante volte, magari all’inizio di un weekend, ci siamo posti questa domanda? Al quesito ora risponde “Gps Turismo” una applicazione per smartphone. Ideata e realizzata da Francesco Indello, consigliere del Comune di Montese: «Ci ho lavorato per quattro anni. Smettevo di pensarci solo quando dormivo, era diventata quasi un’ossessione».

GIà QUATTROMILA DOWNLOAD. Un’ossessione che si è trasformata in realtà, tanto che circa 4mila persone l’hanno già scaricata per dispositivi Android e Ios. L’utilizzo è intuitivo: attraverso una mappa è possibile scovare quali sono gli appuntamenti del giorno, siano essi sagre, eventi culturali o enogastronomici. È focalizzata sull’Appennino, ma le potenzialità di questo strumento sono infinite. Si tratta di un’applicazione interattiva e non statica e che dunque consente agli utenti di interagire, siano essi semplici turisti che vogliono fruirne oppure associazioni, enti o imprenditori che intendono promuovere un evento o una manifestazione. «Un giorno mi sono reso conto - spiega Indello - che il turismo in Appennino non è sfruttato al meglio. Manca un punto di riferimento». Un faro, insomma, che permetta a chiunque di orientarsi nelle offerte che ogni giorno l’Appennino propone, ma che spesso non sa o non riesce a valorizzare.

C’è ANCHE IL TREKKING. E quando si parla di orientamento a proposito di Gps Turismo non siamo nel campo delle metafore: «Nella applicazione sono caricati numerosi percorsi di trekking: un migliaio solo per il territorio modenese. E c’è una sostanziale differenza tra le carte della applicazione e quelle cartacee. Il cartaceo per quanto bello è obsoleto. Dall’ideazione alla realizzazione passano anche 4/5 mesi e la situazione ambientale può cambiare. In più non tutti sanno leggerle o riconoscere i punti cardinali. Senza tener conto che la segnaletica sul territorio a volte viene manomessa altre volte è mancante. Con la app, invece, non solo si hanno a disposizione migliaia di percorsi, ma anche una cartina professionale con i dislivelli. Gps Turismo, mentre si segue il percorso, mette a disposizione i tempi di percorrenza e le distanze, inoltre invia anche notifiche di informazione, segnalando ad esempio un punto di interesse culturale o di ristoro o ancora un paesaggio imperdibile. E gli utenti possono caricare le proprie foto e video, un altro sistema di interazione».

UNA APPLICAZIONE GIOVANE. Una peculiarità che Indello ci tiene a sottolineare: «Questa è una app giovane, predisposta per essere viva e vissuta e per cambiare, trasformarsi e migliorare nel tempo. Il potenziale è infinito. Per questo sono alla ricerca anche di giovani che abbiano voglia di collaborare ed esplorare a fondo quanto questo strumento possa essere una svolta per il territorio». Perché è quello l’obiettivo di Gps Turismo: promuovere il territorio montano, aiutando ad attirare turisti. E non a caso l’app ha vinto un bando della Regione. «È gratuita e a disposizione di tutti». Appunto, a servizio del territorio. —

GIOVANNI BALUGANI