Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nuova programmazione per il Distretto Sanitario

Una nuova programmazione socio-sanitaria territoriale, per gli anni che vanno dal 2018 al 2020, è stata firmata la settimana scorsa dopo diversi mesi di lavoro e confronto che ha coinvolto le...

Una nuova programmazione socio-sanitaria territoriale, per gli anni che vanno dal 2018 al 2020, è stata firmata la settimana scorsa dopo diversi mesi di lavoro e confronto che ha coinvolto le Organizzazioni Sindacali Confederali, l’Unione Terre di Castelli, il Comune di Montese e l’Azienda Usl. Sull’intero distretto vignolese questa nuova pianificazione ha un valore di quasi 100 milioni di euro: risorse il cui intento è stanziarle per rispondere ai bisogni dei cittadini di Vignola.

«Siamo so ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Una nuova programmazione socio-sanitaria territoriale, per gli anni che vanno dal 2018 al 2020, è stata firmata la settimana scorsa dopo diversi mesi di lavoro e confronto che ha coinvolto le Organizzazioni Sindacali Confederali, l’Unione Terre di Castelli, il Comune di Montese e l’Azienda Usl. Sull’intero distretto vignolese questa nuova pianificazione ha un valore di quasi 100 milioni di euro: risorse il cui intento è stanziarle per rispondere ai bisogni dei cittadini di Vignola.

«Siamo soddisfatti dell’accordo raggiunto - hanno detto Anna Paragliola (Cgil), Maurizio Brighenti (Cisl) e Alberto Zanetti (Uil) - È un piano che tiene in considerazione una comunità profondamente cambiata dalla crisi economica». Una crisi che, indubbiamente, ha portato ad un impoverimento della società non solo dal punto di vista economico, ma anche culturale.

Fra i primi punti rilevanti dell’accordo è presente l’obiettivo di sostenere la genitorialità attraverso interventi che prevengano il disagio, e quello di favorire l’integrazione dei cittadini stranieri. Inoltre è anche presente la prevenzione della “non autosufficienza” al fine di assistere la popolazione anziana (sempre più in crescita) con l’ausilio di centri diurni. Anche la lotta contro la violenza di genere è uno degli scopi, previsto attivando strumenti di collaborazione (concreta) tra le diverse istituzioni, tra cui anche la scuola.

Si vuole combattere i processi di impoverimento e l’esclusione sociale: l’Emporio Solidale Eko è uno degli strumenti innovativi che si vogliono prendere in analisi per rispondere alle famiglie del territorio. Ultimi punti dell’accordo sono dediti alla valorizzazione dell’ospedale e alla promozione della salute, coinvolgendo la nascita di nuove Case della Salute e di cliniche a Vignola. —

BEATRICE SCHENA

PRIVACY
Finegil Editoriale S.p.A.
Via Cristoforo Colombo n.90 - 00147 Roma - P.I. 01578251009
Societa' soggetta all'attivita' di direzione e coordinamento di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.
Riproduzione riservata