Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Con i fuochi d’artificio e una serata danzante gran finale e arrivederci per la Festa dei Matti

L’EVENTOAndrea Fratti / PALAGANOLa Festa dei Matti si prepara al gran finale con i fuochi e, dopo una serie di giornate all’insegna di intrattenimenti, musica, spettacoli e buon cibo, oggi l’evento...

L’EVENTO

Andrea Fratti / PALAGANO

La Festa dei Matti si prepara al gran finale con i fuochi e, dopo una serie di giornate all’insegna di intrattenimenti, musica, spettacoli e buon cibo, oggi l’evento arriva al suo clou. Come ogni anno, infatti, Ferragosto nell’Appennino si passa in compagnia dei “matti” di Palagano: fin dalla prima mattina, nel parco comunale e lungo via XXIII Dicembre, gli stand dei giochi e le bancarelle d’artigianato aprono i battenti e, davanti al municipio, i bambini veng ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

L’EVENTO

Andrea Fratti / PALAGANO

La Festa dei Matti si prepara al gran finale con i fuochi e, dopo una serie di giornate all’insegna di intrattenimenti, musica, spettacoli e buon cibo, oggi l’evento arriva al suo clou. Come ogni anno, infatti, Ferragosto nell’Appennino si passa in compagnia dei “matti” di Palagano: fin dalla prima mattina, nel parco comunale e lungo via XXIII Dicembre, gli stand dei giochi e le bancarelle d’artigianato aprono i battenti e, davanti al municipio, i bambini vengono accolti nella “Pazza isola per piccoli matti”. L’area dedicata ai più piccoli ha sempre registrato moltissimi ingressi, con le famiglie pronte ad accompagnare i bambini a giocare sui gonfiabili, a partecipare ai tanti laboratori organizzati e ad assistere agli spettacoli di maghi, burattinai, giocolieri... Oggi, tra le tante attività ludiche e i truccabimbi, ci sarà lo spettacolo “Mingone e il somarino magico”, organizzato da “I burattini dell’ocarina bianca”; alle 18, verrà estratto il biglietto vincente abbinato ad un buono cena da spendere nel ristorante della festa e, alle 21, appuntamento fisso con la baby dance nella pista da ballo del parco. Intanto, nei locali del liceo “Maria Immacolata”, prosegue la mostra “Schegge d’arte in Val Dragone”, un’esposizione delle opere di artisti locali organizzata dall’associazione “La Voce” di Polinago, in collaborazione con la Contrada Aravecchia. Il momento più atteso, però, è questa sera: dopo la messa celebrata nel parco, infatti, verranno aperti gli stand gastronomici e inizierà lo spettacolo finale. Sul palco principale salirà l’orchestra Edmondo Comandini, che guiderà le danze fino a mezzanotte, quando lo spettacolo pirotecnico concluderà l’evento, salutando tutti i partecipanti e dando loro l’appuntamento per la prossima edizione. La Festa dei Matti, nonostante qualche giornata dal meteo non particolarmente favorevole, si è confermata come uno degli appuntamenti più importanti ed apprezzati nel calendario estivo appenninico, grazie al numero di presenze in costante crescita e ai tanti intrattenimenti offerti. Oltre ai mercatini e ai giochi, sono soprattutto i live sul palco ad avere catalizzato le attenzioni: se la prima serata ha richiamato i più giovani, con l’esibizione della cover band Abba Show e, soprattutto, con al discoteca sotto le stelle a cura di Gain Flaw Dj e Alien Cut, lunedì non c’erano posti liberi per vedere Fausto Leali. Durante ogni serata, la zona ristorante ha lavorato non stop, per servire le tante specialità gastronomiche locali, dalla torta di patate alle crescentine, passando per gnocco fritto, polenta… Se cuochi e camerieri non hanno avuto momenti liberi, lo stesso si può dire per i tanti impiegati nelle bancarelle dei giochi della festa, ma tutti i volontari sono stati coordinati magistralmente dai membri del Comitato Contrada Aravecchia. —