Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lapam critica cantieri e disservizi «Serve un’altra programmazione»

Cantieri stradali aperti in Appennino proprio nel momento clou della stagione turistica, non contribuendo di certo all’appeal delle zone. Invita a rifletterci sopra la Lapam di Pievepelago: «In...

Cantieri stradali aperti in Appennino proprio nel momento clou della stagione turistica, non contribuendo di certo all’appeal delle zone. Invita a rifletterci sopra la Lapam di Pievepelago: «In questi giorni - sottolineano dalla sede - dalla pianura salgono turisti per godere un periodo di riposo e apprezzare le bellezze delle nostre valli: perché i cantieri stradali non sono programmati meglio, per evitare disagi proprio in questi periodi? Vale per asfaltature, ma anche per altri cantieri c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Cantieri stradali aperti in Appennino proprio nel momento clou della stagione turistica, non contribuendo di certo all’appeal delle zone. Invita a rifletterci sopra la Lapam di Pievepelago: «In questi giorni - sottolineano dalla sede - dalla pianura salgono turisti per godere un periodo di riposo e apprezzare le bellezze delle nostre valli: perché i cantieri stradali non sono programmati meglio, per evitare disagi proprio in questi periodi? Vale per asfaltature, ma anche per altri cantieri che non sono dettati dall’emergenza. Un altro esempio: qualche giorno fa c’è stato un problema di natura elettrica in una frazione e il fornitore ha tolto la corrente per l’intera mattina, creando problemi alle attività turistiche, commerciali e artigianali. Perché non intervenire in orari migliori, tipo la primissima mattinata, facendo in modo che vi sia minor danno?».