Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Per Domus Assistenza un consolidamento nel settore anziani

Produzione a 44 milioni di euro, un calo legato ai Comuni che hanno deciso di tornare a gestire in proprio le strutture

La Domus assistenza continua a rafforzarsi nel settore d’intervento privilegiato, l’assistenza sociale e agli anziani, consolidando i risultati finanziari.

Certo, c’è un piccolo calo, dovuto alla scelta di alcuni Comuni di tornare a gestire in proprio le case per anziani, ma l’espansione in alcuni centri della provincia si è rafforzata. L’anno scorso il valore della produzione è stato di 44,1 milioni di euro, in lieve calo (-1,58%) rispetto al 2016. Il costo del lavoro ha raggiunto i 32,1 mil ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

La Domus assistenza continua a rafforzarsi nel settore d’intervento privilegiato, l’assistenza sociale e agli anziani, consolidando i risultati finanziari.

Certo, c’è un piccolo calo, dovuto alla scelta di alcuni Comuni di tornare a gestire in proprio le case per anziani, ma l’espansione in alcuni centri della provincia si è rafforzata. L’anno scorso il valore della produzione è stato di 44,1 milioni di euro, in lieve calo (-1,58%) rispetto al 2016. Il costo del lavoro ha raggiunto i 32,1 milioni di euro, di cui 31,8 milioni (il 98,93%o) per retribuire i soci. Al 31 dicembre 2017 la forza lavoro risultava composta da 1.602 persone (tre in più rispetto all’anno precedente), così suddivise: 742 nell’area anziani, 616 nell’area disabili, 172 nell’area educativa-scolastica, 23 nell’area sanitaria e 49 nella sede.

L’area anziani, che porta a Domus Assistenza oltre la metà del fatturato, è quella che ha più sofferto il ritorno di alcune gestioni alla pubbliche amministrazioni. «Tuttavia la nostra cooperativa ha difeso le proprie posizioni accettando nuove sfide, come la gestione di strutture protette o centri diurni e residenziali» spiega il presidente di Domus Assistenza Gaetano De Vinco.

Ricordiamo che la cooperativa è impegnata nella realizzazione a Ravarino di una Casa-residenza anziani per conto dell’Unione Comuni del Sorbara, in sostituzione dell’attuale Cra “Dalla Chiesa”, e a Modena della struttura che andrà al posto della “Ramazzini”.

Inoltre il Comune di Montecreto ha dato il nullaosta al progetto “2.0” del centro residenziale per disabili adulti Casa della Mariola di Acquaria. Il bando è stato affidato a Domus Assistenza, che gestisce il centro dal 2001. La cooperativa si è impegnata a costruire un nuovo edificio che ospiterà anche il centro diurno Bucaneve 2 di Poggioraso di Sestola.

La nuova struttura diventerà un centro misto dedicato all’assistenza di disabili psico-fisico-mentali adulti medio-gravi.

«Sono investimenti impegnativi - conclude De Vinco - ma garantiranno a Domus Assistenza opportunità di lavoro nei prossimi decenni». —