Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Trovati i rapinatori dei bar di Camposanto e Ravarino

I carabinieri e l'ambulanza davanti al bar rapinato a Camposanto

L’auto con il vetro rotto abbandonata a San Giovanni. Fermati dopo un furto ora sono indiziati di molti altri episodi

CAMPOSANTO Sarebbero indiziati anche per le due rapine al bar “New Cupido” di Camposanto e “Dolce vita” di Ravarino i due campani fermati dai carabinieri di Sant’Agata perché sospettati di aver commesso un furto di quattro orologi ed una tv in un’abitazione del paese. I due uomini, un 34enne casertano ed un 38enne napoletano, dopo essere stati sorpresi con la refurtiva in un’abitazione distante un centinaio di metri da quella svaligiata, interrogati, hanno confessato di aver aggredito anche ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPOSANTO Sarebbero indiziati anche per le due rapine al bar “New Cupido” di Camposanto e “Dolce vita” di Ravarino i due campani fermati dai carabinieri di Sant’Agata perché sospettati di aver commesso un furto di quattro orologi ed una tv in un’abitazione del paese. I due uomini, un 34enne casertano ed un 38enne napoletano, dopo essere stati sorpresi con la refurtiva in un’abitazione distante un centinaio di metri da quella svaligiata, interrogati, hanno confessato di aver aggredito anche le due bariste dei locali della Bassa. Rapine commesse, probabilmente, sotto l’effetto della cocaina in quanto dagli accertamenti dei carabinieri i due campani sono risultati essere noti alle forze dell’ordine quali consumatori abituali di sostanze stupefacenti.



Le indagini sono ancora in corso ma tutti gli indizi porterebbero a loro: in primis la confessione, poi l’Audi (non una Bmw come dichiarato sotto shock dalla barista rapinata nel bar di Camposanto e da alcuni testimoni,ndr) usata per il colpo e rinvenuta dai carabinieri di San Giovanni in Persiceto vicino la casa di Sant’Agata dove i due sono stati sorpresi. L’auto, infatti, aveva ancora il parabrezza frantumato a seguito del lancio del portacenere da parte della 23enne rapinata al “New Cupido” sabato 18 agosto alle 15,30.

Dopo essere entrato nel locale a volto scoperto e ordinato un Campari, uno dei due campani era andato dietro il bancone e con un cacciavite, con cui ha anche graffiato la ragazza, le aveva sottratto dalla cassa 600 euro. Lei lo aveva inseguito, danneggiando l’auto, prima che col complice fuggisse.

Salvo entrare nuovamente in azione lunedì 20 al bar “Dolce vita” in via Roma a Ravarino. Dove alle 17,20 i due uomini, sempre a volto scoperto, hanno malmenato e lanciato una bottiglia addosso alla barista cinese, davanti al figlio adolescente e ad alcuni clienti, sottratto i soldi della cassa e poi scappati. Ma grazie alla denuncia della vittima derubato a Sant’Agata i carabinieri sono riusciti infine a scoprire i ladri che presto potrebbero essere accusati anche delle rapine.