Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Va a cena dagli amici e una banda di ladri gli devasta l’abitazione

La vittima Francesco Turci: «Casa messa a soqquadro Sono saliti al secondo piano per entrare dalla finestra»

VIGNOLA

Esce con gli amici e i ladri gli entrano in casa. È l’amaro destino subito accaduto a Francesco Turci e dalla sua famiglia, che hanno subito l’amara visita venerdì notte, poco prima delle 23. Il tutto è accaduto a Vignola, al civico 802 di via per Spilamberto.

«Ero a casa di amici a mangiare una pizza - racconta Turci - Quando sono tornato ho trovato la luce delle scale accesa». In quel momento, nell’abitazione, si trovava solo l’anziana madre della vittima, che vive nell’appartament ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGNOLA

Esce con gli amici e i ladri gli entrano in casa. È l’amaro destino subito accaduto a Francesco Turci e dalla sua famiglia, che hanno subito l’amara visita venerdì notte, poco prima delle 23. Il tutto è accaduto a Vignola, al civico 802 di via per Spilamberto.

«Ero a casa di amici a mangiare una pizza - racconta Turci - Quando sono tornato ho trovato la luce delle scale accesa». In quel momento, nell’abitazione, si trovava solo l’anziana madre della vittima, che vive nell’appartamento al primo piano, sotto quello del figlio.

«Dopo sono salito - continua l’uomo - e ho trovato la casa all’aria». Secondo una prima ricostruzione, i malviventi si sarebbero introdotti nell’appartamento, posto al secondo ed ultimo piano di una palazzina, arrampicandosi sul balcone. Avrebbero poi sollevato una tapparella ed aperto una delle finestre, introducendosi in casa. Una dinamica che fa pensare all’azione di più di una persona. Al momento del ritorno del proprietario di casa, i ladri si erano già dileguati, ma hanno fatto in tempo a mettere l’appartamento a soqquadro, cercando in ogni angolo un possibile bottino.

«Sono riusciti a portare via soprattutto roba di poco conto, che però aveva valore affettivo», commenta Turci, la cui famiglia è ancora scossa dall’evento.

Sempre nella sera di venerdì, si segnalano altri tentativi, andati fortunatamente a vuoto, in altre zone di Vignola, elemento che fa pensare all’azione di una banda organizzata. Sull’episodio indagano le forze dell'ordine.

Intanto, i cittadini lamentano il senso di insicurezza che si vive nella zona, conosciuta come la piazzetta dell’edicola. Non sarebbe il primo furto accaduto in questo mese, e molti degli abitanti, negli ultimi anni, hanno protetto porte e finestre delle abitazioni con inferriate.

«Da noi hanno tentato un furto nel 2016 - dice B.D., che abita nelle vicinanze - Hanno tentato di sfondare le finestre, ma ho acceso la luce e sono scappati. L’anno scorso hanno anche fatto una serie di furti all’interno dei garage». —