Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sono state cancellate le scritte offensive contro il ministro Salvini

«“Salvini maiale”, “Salvini ebola”, “Salvini affogati merdone”. A Modena qualche idiota si diverte a imbrattare i muri così. Penosi. Al vostro odio rispondiamo con la coerenza e la forza delle nostre...

«“Salvini maiale”, “Salvini ebola”, “Salvini affogati merdone”. A Modena qualche idiota si diverte a imbrattare i muri così. Penosi. Al vostro odio rispondiamo con la coerenza e la forza delle nostre idee, #primagliitaliani».

A scriverlo su Twitter è il ministro dell'Interno Matteo Salvini, in riferimento ad alcune scritte comparse a San Pancrazio a Modena sabato scorso, 1 settembre.

Scritte che, come fa sapere l'amministrazione comunale in una nota, sono state immediatamente fatte rimuovere ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

«“Salvini maiale”, “Salvini ebola”, “Salvini affogati merdone”. A Modena qualche idiota si diverte a imbrattare i muri così. Penosi. Al vostro odio rispondiamo con la coerenza e la forza delle nostre idee, #primagliitaliani».

A scriverlo su Twitter è il ministro dell'Interno Matteo Salvini, in riferimento ad alcune scritte comparse a San Pancrazio a Modena sabato scorso, 1 settembre.

Scritte che, come fa sapere l'amministrazione comunale in una nota, sono state immediatamente fatte rimuovere dalla polizia municipale di Modena, allertata dalla questura.

I volontari di Vivere Sicuri hanno cancellato le scritte che imbrattavano un tratto delle barriere antirumore che costeggiano la strada Nazionale per Carpi, in località San Pancrazio, subito dopo l’uscita per Campogalliano.

«Ci vuole innanzitutto rispetto per le istituzioni. Da parte nostra, come abbiamo sempre fatto, provvederemo a far prontamente cancellare scritte che offendono le istituzioni democratiche del nostro Paese e feriscono la città», ha affermato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli condannando il gesto compiuto da ignoti e ringraziando i volontari di Vivere Sicuri per il lavoro che svolgono ogni giorno a servizio della comunità modenese e del decoro della città. —