Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’aeroporto apre alla città Accordo tra club e Comune

Il sindaco Pistoni: «Abbiamo affidato gli spazi all’associazione per valorizzarli» Sabato dalle 17 un evento aperto a tutti i cittadini con brindisi inaugurale



Gli spazi dell’aeroporto di via Ancora aprono alla cittadinanza.

Il Comune di Sassuolo subentra nella proprietà dell’area e avvia una collaborazione con lo storico Club Aeronautico cittadino per la valorizzazione degli spazi e delle strutture, dal punto di vista sportivo, dell’organizzazione di eventi e per le varie necessità legate alla Protezione civile.

Per sancire questo importante accordo, sabato a partire dalle 17 è in programma un evento al quale sono invitati tutti i cittadini, che s ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



Gli spazi dell’aeroporto di via Ancora aprono alla cittadinanza.

Il Comune di Sassuolo subentra nella proprietà dell’area e avvia una collaborazione con lo storico Club Aeronautico cittadino per la valorizzazione degli spazi e delle strutture, dal punto di vista sportivo, dell’organizzazione di eventi e per le varie necessità legate alla Protezione civile.

Per sancire questo importante accordo, sabato a partire dalle 17 è in programma un evento al quale sono invitati tutti i cittadini, che si concluderà con un brindisi d’inaugurazione con la partecipazione del sindaco Claudio Pistoni e del presidente dell’Aeroclub Paolo Gambuli. Previsti diversi voli dimostrativi e acrobatici, oltre alla rassegna delle decine di aeromobili ospitati dall’aviosuperficie che si trova lungo l’argine del fiume Secchia. Al termine, un aperitivo offerto dal Club Aeronautico.

«Sono diverse le ragioni che hanno portato il Comune ad affidare gli spazi all’associazione senza fini di lucro - ha detto il sindaco Claudio Pistoni - che già opera da diversi anni all’interno dell’aviosuperficie: il club aeronautico “nucleo protezione civile” di Sassuolo, infatti, si occuperà della gestione della superficie di volo, degli hangar, della club house e del ristorante. L’obiettivo condiviso è la valorizzazione pubblica di una risorsa importante del territorio. Questa collaborazione consentirà infatti di sviluppare le attività sportive già in essere, promuovendo lo sport del volo anche tra i più giovani».

È pienamente operativa presso il club una scuola di volo che offre corsi di vario livello. Tante le possibilità a disposizione, tra cui volo a motore turistico (compresi gli ultraleggeri), volo a vela (alianti), elicotteri, paramotori e droni: è possibile essere formati e praticare tutte queste stimolanti attività, a costi tutt’altro che proibitivi.

La superficie in questione ospita inoltre associazioni che operano a supporto della protezione civile e dispone di spazi sicuri e strutture attrezzate per ogni necessità o emergenza, a cominciare dall’eliporto.

Sono frequenti anche le attività di formazione e addestramento di figure addette al soccorso cinofilo alpino e speleologico. Nell’area si svolgono inoltre voli privati connessi all’attività delle aziende locali. «L’affidamento della gestione dell’aviosuperficie - ha aggiunto Pistoni - ha l’obiettivo di aprire in misura maggiore la fruizione dell’area alla cittadinanza, per le varie attività sportive, formative e ricreative. Sarà inoltre un importante presidio di protezione civile e uno spazio a disposizione per realizzare eventi e manifestazioni (mercatini, motoraduni, momenti ludici e culturali)». Questa operazione, per certi versi “annunciata” da tempo, vista la situazione dell’area, dal punto di vista catastale e logistico, pone fine a zone d’ombra che per troppi anni sono state accettate e prorogate. «La positiva collaborazione con la pubblica amministrazione - ha dichiarato il presidente del club aeronautico Paolo Gambuli, a margine di questa operazione - è motivo di grande soddisfazione. La nostra associazione intende aprire la struttura a tutti, mettendola a disposizione per ogni attività congrua. Vogliamo poi continuare a promuovere la pratica del volo, uno sport che riteniamo meraviglioso oltre che formativo. Abbiamo, infatti, una delle più brillanti e storiche scuole di volo affiliate all’Aero Club d’Italia, con istruttori esperti e aerei a disposizione degli allievi». —