Budrione. Auto in fiamme davanti a casa: è un rogo doloso

Incendio all’alba in via Dei Morti Vettura sequestrata I carabinieri indagano anche su un altro episodio che ha colpito la stessa famiglia

Un brusco risveglio quello che, ieri mattina, ha interessato i cittadini della frazione di Budrione ma, soprattutto, i residenti di una casa in via Dei Morti, al civico 1. Intorno alle 6.50, infatti, l’automobile di famiglia, una Dacia bianca, è andata improvvisamente in fiamme nel cortile interno all’abitazione, presso cui sono subito intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri.

Il rogo è stato spento nel giro di poco tempo e fortunatamente nessuno è rimasto ferito, tuttavia sulle cause che hanno scatenato le fiamme sono in corso accertamento grazie alle indagini dei militari e alle perizie dei pompieri, che propendono per la natura dolosa.


Non è la prima volta che la corte agricola posta al principio di via dei Morti è teatro di un evento simile. Solo pochi mesi fa, sul finire dell’aprile scorso, infatti, intorno alle 20.30 di una tranquilla e nebbiosa domenica, era stato necessario l’intervento di due mezzi dei pompieri per un incendio. Si era parlato di un guasto a un’apparecchiatura elettrica, che aveva a sua volta causato il rogo all’interno del magazzino colonico prospiciente l’abitazione.

Una situazione più complessa rispetto a quanto accaduto ieri mattina: il magazzino, infatti, oltre a essere utilizzato come ricovero per gli attrezzi, custodiva trattori e rimorchi e i pompieri avevano infine avuto ragione delle fiamme, visibili anche dalla vicina autostrada, solo nelle prime ore del giorno successivo.

Il guasto di un frigorifero dal quale poi sarebbe partita una scintilla era stata l’ipotesi più verosimile del rogo: oggi viene tuttavia da chiedersi se qualche componente della famiglia, che conduce un’attività agricola nella campagna circostante, non sia invece stato negli ultimi tempi oggetto di dissidi tali da provocare reazioni sconsiderate e gesti che possano aver innescato la fiammata che ha distrutto la vettura, parcheggiata molto distante dalla strada principale, alla fine di un lungo tratto di campagna cui non si accede facilmente.

Nel fare chiarezza sull’episodio saranno di fondamentale importanza le perizie dei vigili del fuoco eseguite sulla vettura, che è stata sequestrata, e le indagini dei carabinieri di Carpi. —

VALERIA CAMMAROTA