Modena, ruba al Caffè Concerto subito arrestato

Il 19enne ha tentato di nascondersi sotto a un tavolino: gli agenti lo hanno scoperto in pochi minuti

MODENA. Questa notte, la polizia, in due diversi interventi, ha arrestato due persone di 19 e di 21 anni.

Intorno mezzanotte e mezza, nel transitare in via Nazionale per Carpi, gli agenti hanno sottoposto a controllo un veicolo con a bordo due uomini. Da accertamenti nella banca dati nazionale, a carico del passeggero sono risultati precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, nonché un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Il tunisino, 21enne, già sottoposto al divieto di dimora nella Provincia di Modena, era stato trovato in possesso di una bicicletta rubata, che gli è costata la denuncia per ricettazione e la richiesta di aggravamento della misura cautelare. Pertanto, il 21enne è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa di essere portato in carcere.

All’1:40 circa, invece, un istituto di vigilanza ha segnalato alla sala operativa della Questura, un’intrusione all’interno di un bar del centro storico.il Caffè Concerto in piazza Grande
La Volante, che si trovava a transitare a 100 metri di distanza, è tempestivamente arrivata sul posto sorprendendo il 19enne mentre tentava di nascondersi sotto a un tavolino. Il giovane, colombiano, dopo aver forzato una porta, si era introdotto all’interno dell’esercizio commerciale riuscendo a prelevare un palmare elettronico.
Accompagnato presso la Questura, il colombiano è risultato essere gravato da diversi precedenti in materia di stupefacenti, reati contro la persona ed il patrimonio. Su disposizione del Magistrato, è stato trattenuto in stato di arresto all’interno delle camere di sicurezza della Questura, in attesa del processo con rito direttissimo.