Modena, catturato un capriolo imprigionato nell'area smistamento rifiuti della discarica

Salvataggio dei volontari del centro fauna selvatica Il Pettirosso che ora ospiteranno la femmina di capriolo, in attesa di un piccolom in via Nonantolana. Poi sarà liberata sui monti  del Parco Adamello

MODENA. Capriolo resta imprigionato all'interno dell'area di selezione rifiuti dei materiali differenziati alla discarica di via Caruso. L'allarme è scattato intorno alle 13 del 9 marzo, quando al centro fauna selvatica è arrivata la chiamata del personale presente sull'impianto di selezione materiali differenziati, incendiatasi una settimana fa e posta sotto sequestro.

All'interno del parcheggio dei dipendenti vi era un capriolo che tentava di uscire, col rischio di andare in strada.  Subito l'intervento rapido dei Volontari dal vicino centro di via Nonantolana. Hanno subito individuato il capriolo, un esemplare femmina visibilmente incinta. E' stato così deciso di catturarla senza utilizzare farmaci, per non mettere a rischio il puiccolo in arrivo.

Il capriolo è stato catturato con la rete e poi subito liberata nel recinto del Centro.  Se tutto va bene lei con altri numerosi caprioli in aprile prenderà la via del Parco dell'Adamello con cui il Centro il Pettirosso collabora da 10 anni.