Amicucci: «Ora un’opposizione utilizzando tutti gli strumenti»