Appennino: cinque incidenti in poche ore

Cinque incidenti in poche ore a Riccò, Pavullo, Sassatella, Salto e Cadignano: un’auto cappottata una moto e due vetture volano fuori stradasolo ferite lievi per le persone coinvolte



Raffica di incidenti nel weekend per le strade dell'Appennino, da un capo all'altro, con il coinvolgimento di giovani e giovanissimi, per fortuna senza conseguenze pesanti. Cinque gli episodi, il più grave quello della notte tra sabato e domenica, che ha portato una ragazza di Levizzano (Castelvetro) a Baggiovara. Erano circa le 3, stava percorrendo con la sua Punto bianca la Nuova Estense in direzione Serra quando nel tratto sotto Riccò, per cause in accertamento da parte dei carabinieri del Radiomobile di Pavullo, forse un colpo di sonno, è andata tutta a destra nella scolina cappottandosi: un giro completo e macchina tornata sulle ruote, subito recuperata dall'Autosoccorso Pavullese. È rimasta sempre cosciente: portata a Baggiovara, non le sono stati riscontrati traumi gravi.


Altro cappottamento, ma stavolta in moto, ieri mattina sulla Giardini Sud a Pavullo all'altezza dell'incrocio con la strada che va all'aeroporto: a causa di un tamponamento, il centauro 38enne F.G. di San Prospero ha fatto un volo pauroso che poteva costargli caro, in un punto molto trafficato. Portato al Pronto Soccorso di Pavullo, è stato giudicato non grave. Sul posto sempre i carabinieri del Radiomobile.

Pressoché illesi invece gli altri ragazzi coinvolti negli altri tre incidenti, ma quanta paura. Nella notte tra venerdì e sabato un 19enne di Toano mentre saliva sulla Sp 486 poco dopo le 4 è piombato con una Fiesta bianca nuova di zecca nel cortile di un'abitazione a Sassatella (Frassinoro) all'altezza della località “I Ronchi”. Ha buttato giù siepe e recinzione, macchina semidistrutta ma solo qualche botta per lui.

Un ventenne pavullese di origine peruviana è invece finito ieri mattina verso le 9 giù per 50 metri in un pendio ai lati della Sp 27 a Salto di Montese: un fuoristrada impressionante con la sua Opel Astra Station wagon, causato forse da un colpo di sonno.

Origine probabile anche dell'uscita di strada dalla Sp 28 ieri verso le 14 di un 37enne moldavo (residente a Pavullo) a Cadignano: mentre procedeva verso Lama Mocogno la sua Golf è andata giù a destra per un declivio schiantandosi contro un albero. Auto distrutta, solo qualche graffio per lui. —