Pitti bimbo/ Il “kidswear” in passerella Alla Fortezza da Basso le collezioni di 592 brand

Solo sei quelli provenienti dal distretto tessile carpigiano capeggiati da Miss Blumarine, Twinset, Liu Jo Girl, Gaudì



Il kidswear non è più un “affaire” carpigiano. A decretarlo l'ultima edizione di Pitti Bimbo che si è svolta alla Fortezza da Basso a Firenze dal 20 al 22 giugno, dove sono state presentate le collezioni primavera-estate 2020. I brand che hanno dato vita all'89esimo allestimento della fiera più importante per l'abbigliamento per bambini sono stati in totale 592, provenienti da tutto il mondo, solamente sei dal nostro distretto tessile, che una volta con Spazio Sei e Keyart, rappresentava una solida realtà.


Purtroppo i due colossi produttivi sono stati investiti da eventi poco piacevoli e i marchi di casa nostra hanno spostato le produzioni delle linee junior in altri distretti specializzati come quello pugliese, quello campano e quello marchigiano.



Pitti Bimbo 89 è andato tutto sommato bene con il debutto del Gruppo Armani con la presentazione, in esclusiva, della linea junior di Emporio. Non sono mancati gli altri grandi marchi del made in Italy come Dolce & Gabbana Kids; il Gruppo CWF con i brand Little Marc Jacobs, Boss, Karl Lagerfeld, poi MSGM e ancora Alberta Ferretti Junior, Philosophy di Lorenzo Serafini Kids, C.P. Company Undersixteen, Herno Kids, Monnalisa, Petit Bateau.

L'attenzione di stampa e buyers è stata attirata da interessanti debutti che hanno interessato tutte le sezioni espositive del Salone, in particolare Sport Generation, Apartment e Fancy Room. Tra i brand che sono entrati per la prima volta in Fortezza abbiamo trovato: Araia Kids, G-Star Raw, Jacob Cohen Junior, Lotto, Maileg, Meri Meri, Pinko, Seletti e TiA CiBANi KiDS. E tra i graditi rientri abbiamo trovato la “nostra” Manila Grace, North Sails e Sundek.

Come dicevamo a tenere alta la bandiera del distretto carpigiano sono rimasti in pochi con Miss Blumarine a guidare la fila che vede in Twinset, Liu Jo Girl, e Gaudì gli altri nomi di spicco. —