Carpi, cagnolina avvelenata, intervento dei vigili

Brutta avventura al parco Martiri delle Foibe per una quattrozampe che ha ingerito un boccone avvelenato

CARPI. Una brutta avventura che si è conclusa a lieto fine per una residente di Carpi. La donna si è recata qualche giorno fa al parco Martiri delle Foibe con la sua cagnolina Mia, che ha inavvertitamente ingerito un boccone avvelenato. Prezioso l’intervento della polizia municipale che ha effettuato una verifica nel parco. Daniela ha ringraziato con un post su facebook nel gruppo “Sei di Carpi se..”: «Vorrei ringraziare i vigili urbani che sono venuti fino a casa mia per mettere a verbale la mia denuncia sull’avvelenamento di Mia. Per poi venire con me sul luogo dell’accaduto insieme a un operatore del Comune per eventuale bonifica del territorio. Sono stati tutti e tre gentilissimi e professionali, ma la cosa più bella è che lo hanno fatto con il cuore, davvero dispiaciuti e preoccupati per l’accaduto. Grazie infinite e onore al merito anche da parte di Mia». —