Modena, arriva il Mondiale Ipo &Agility: la città “invasa” da 500 cani

In ottobre stadio Braglia e Zelocchi saranno teatro della rassegna iridata I pastori tedeschi, per una settimana, “sfratteranno” anche i calciatori 

MODENA. Un esercito di 500 cani “sfratterà” per una settimana i calciatori dal Braglia. Dal 2 al 6 ottobre (ma l’allestimento delle strutture partirà lunedì 30 settembre) Modena sarà infatti la capitale mondiale del pastore tedesco con lo stadio teatro del campionato Ipo & Agility 2019. Squadre provenienti da tutto il globo si sfideranno sull’erba del Braglia per conquistare l’ambito trofeo. Si parla di squadre, visto che conduttori e cani lavorano insieme in team, dimostrando la loro complicità e l’affiatamento in un mix di agilità, obbedienza e lavoro di difesa.

Le prove di obbedienza e difesa si svolgeranno allo stadio mentre le attività in pista sono in programma nelle campagne di Novellara. In concomitanza con il campionato del mondo di Ipo andrà in scena anche la rassegna iridata di Agility World Cup: entrambe le manifestazioni godono del patrocinio del Comune di Modena.


Oltre al Braglia sarà coinvolto dall’evento canino anche l’antistadio Zelocchi, prevista infatti anche un’ampia zona dedicata agli espositori e sponsor. Ad organizzare il campionato mondiale Ipo & Agility è la SAS, Società Amatori Schaferhunde, che ha sede proprio a Modena. Si tratta di una delle più importanti associazioni al mondo di amatori (proprietari, allevatori, appassionati ed estimatori) di pastori tedeschi. La SAS fin dal 1949 tutela e valorizza e valorizza questa razza canina in Italia, curandone la selezione e l’allevamento. Diffusa su tutto il territorio nazionale è affiliata all’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) e alla WUSV (Unione Mondiale delle Associazioni del pastore tedesco), dalla quale ha ricevuto l’incarico di organizzare il campionato iridato Ipo & Agility a Modena.

«Il bello di possedere un pastore tedesco - dice Luciano Musolino, presidente della SAS dal 2010 - è che diventa uno di noi, che ci comunica, sociale ed affettivo com’è nei suoi sentimenti, che collabora con noi e che, soprattutto, ci ama. Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione. Non gli interessa se siete fortunato, o ricco o povero. Istruito o ignorante, santo o peccatore. Siete il suo compagno e ciò gli basta. Egli vi sarà fedele nella fortuna come nella miseria».

Parole piene di trasporto quelle di Musolino, che danno l’idea di quanta passione circondi questo speciale amico a quattro zampe comunemente detto pastore tedesco che, dal 2 al 6 ottobre, invaderà pacificamente lo stadio Braglia. Con buona pace del Modena calcio che, con ogni probabilità, dovrà chiedere di giocare in trasferta domenica 6 ottobre. In ogni caso nei prossimi giorni la dirigenza gialloblù ha chiesto un incontro con l’Amministrazione per capire l’impatto che la manifestazione canina avrà sul Braglia e lo Zelocchi, impianti nei quali il Comune - in base alla convenzione - ha la possibilità di organizzare un certo numero di eventi all’anno. —