Oltre 200 persone all’Agenzia dell’Entrate di Modena per saldare il Fisco

Mattinate intense nella sede riscossioni di via Emilia Ovest «Se è per regolarizzare le tasse, stiamo in fila anche ore...»

MODENA.  Sono tre giorni che presso l’Agenzia delle entrate – Riscossione di Modena di via Emilia Ovest, fin dalle 6 del mattino si forma una lunga coda antistante l’ingresso degli uffici. Anche ieri mattina oltre duecento persone. La grande affluenza è dovuta alla cosiddetta “Rottamazione ter” i cui termini per la presentazione della domanda scadono oggi: si tratta della possibilità di regolarizzare la propria posizione con il Fisco con uno sconto.

L’ingresso all’Agenzia è regolato da una guardia giurata affinché all'interno della struttura non si crei una situazione di sovra affollamento.

«È da tre giorni che siamo presi d’assalto – spiega Paolo Alboresi, responsabile dell’area territoriale di Modena - ma proprio perché ci aspettavamo un numero così alto di persone, abbiamo preso dei provvedimenti attivando due sportelli supplementari e soprattutto garantendo a tutte le persone che desiderano aderire alla procedura la possibilità di farlo a costo di rimanere in servizio ben oltre l’orario stabilito.

Al di là delle consuete operazioni riceviamo in media dalle 100 alle 130 domande di adesione al giorno. Del resto la proroga dei termini è stata riaperta proprio perché effettivamente alla data del 30 aprile erano ancora tantissime le persone che desideravano aderire».

La situazione all'interno dell’Agenzia è molto tranquilla, chi ha usufruito del servizio prenotazione on line, sempre disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate – Riscossione, può saltare la coda e viene servito nell'arco di 10 minuti al massimo. La disponibilità degli addetti è massima per cercare di velocizzare il più possibile la permanenza agli sportelli permettendo alle persone che hanno più pratiche da evadere la possibilità di poter eseguire tutto all'unico sportello per cui hanno fatto la coda.

Nonostante questo, il tempo di attesa per chi, a causa forse di un’informazione non troppo chiara e capillare non ha usufruito del servizio di prenotazioni on line, si aggira intorno alle due ore se non più e non mancano proteste e lamentele da parte di chi è in coda fuori al caldo e senza la possibilità di sedersi: «Se c’è da mettersi in regola, stiamo anche in fila per ore», è il ritornello ripetuto tra coloro che aspettano. —