Botulino al parco Amendola di Modena, strage di anatre

I volontari del centro il Pettirosso stanno cercando di salvare gli animali ancora in vita

MODENA. Acque troppo calde e il botulino fa strage di anatre al parco Amendola. A rivelarlo Piero Milani, del centro Il Pettirosso: «I nostri volontari hanno sccorso una cinquantina di anatre germani reali. Molte morte, alcune in terapia che lottano tra la vita e la morte, altre ce l’hanno fatta altre nonostante le mille attenzioni no. Tutto questo perché l’acqua dei laghetti ha raggiunto temperature alte rispetto alla normalità e così facendo l’ossigenazione dei laghetti viene compromessa sviluppando così la tossina del botulino che dapprima intossica il soggetto arrivando a creare grossi problemi neurologici, e se non si interviene il prima possibile la lunga terapia a cui sono sottoposte potrebbe essere vana».
«Ora i primi esiti dall’Istituto Zooprofilattico sono arrivate ed hanno confermato ciò che avevamo ipotizzato; in stretta collaborazione col Comune di Modena ed il Pettirosso si trovino soluzioni per evitare che la prossima estate si possa ripetere il grave fenomeno perché sicuramente la prossima estate non sarà meno calda di questa visti gli stravolgimenti climatici e la tropicalizzazione della nostra area. Intanto i volontari del Pettirosso vigilano sulla zona».