Modena, scoperto il sesso degli "amanti" sepolti mano nella mano 1500 anni fa

Studi compiuti da ricercatori e docenti UniMORE e UniBO hanno consentito di rivelare il sesso di un eccezionale ritrovamento, due individui ritrovati mano nella mano, avvenuto nel 2009 durante gli scavi in una necropoli tardo-antica (IV-VI sec d.C.) di Modena. Grazie a questo studio, si è scoperto che i due scheletri, subito ribattezzati dai media gli “Amanti di Modena”.