Golinelli a Prandini: «Rischi di doppio stallo»