È guerra sul fotored tra Lugli e Bonzanini