Formigine. Che abbuffata in piazza per il “dolce mattone” record

Lungo 38 metri, primato europeo con una folla entusiasta di curiosi in piazza Castello

FORMIGINE. Dodici ore di lavoro, trenta volontari, tanto impegno ma, soprattutto, tanta dolcezza: il dolce mattone più lungo d’Europa ha trovato casa a Formigine, per la dodicesima edizione di “Formigine dolce Europa”, l’appuntamento con la tradizione gastronomica locale organizzato dalla Pro Loco con il patrocinio del Comune.



Se l’anno scorso il record era stato di 37 metri, quest’anno si è voluto fare di più: 38 metri e mezzo per un totale di 13.820 biscotti. «Abbiamo lavorato parecchio, ma con piacere – racconta Domizia Zini mentre distribuisce porzioni di dolce – io partecipo da dieci anni, mi diverto sempre tantissimo. Venerdì ci siamo ritrovate in una trentina e, tra chi cantava e chi raccontava barzellette, abbiamo creato tutto questo». Volontarie di tutte le età, molte in pensione ma anche giovani che hanno deciso di imparare i segreti del dolce mattone: «I più esperti – racconta Carla Martini, ex pasticcera di Formigine – hanno dato delle dritte, abbiamo messo insieme tante braccia, mani e volontà da parte di tutti». Grembiule indosso e paletta in mano, le volontarie, come tante api operaie, hanno offerto fette di dolce agli avventori: «È una meraviglia – commenta Franca Costantini – le persone ci conoscono e vengono anche da Carpi e Sassuolo. Abbiamo dovuto iniziare in anticipo, perché molti sono arrivati presto per paura di rimanere senza».

E se quest’anno si è battuto il record per un metro in mezzo in più, il prossimo anno la Pro Loco sarà in prima linea per migliorarsi ulteriormente: «Ogni volta è un successo - sorride Pietro Ghinelli, presidente di Pro Loco – ed è una soddisfazione se pensiamo che siamo partiti da 10 metri. L’anno prossimo dovremo arrivare a toccare i 40 metri».