Teatro per ragazzi A Marano è già tempo di festival

Sono aperte le iscrizioni  alla manifestazione  in programma da fine aprile  a metà maggio del 2020 Una esperienza internazionale 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare al 36° Festival Nazionale ed Europeo del Teatro dei Ragazzi di Marano (info www.maranofestival.it), in programma dal 24 aprile al 16 maggio 2020.

«Si tratta di un importante momento di incontro tra esperienze di teatro / educazione - spiega Giorgio Incerti, direttore artistico del festival con Alessandra Tomassini - realizzate nel territorio della provincia di Modena, da altre regioni italiane e paesi europei, che ha l’obiettivo di valorizzare l’esperienza teatrale all’interno della scuola e delle agenzie educative, in quanto attività formativa capace di intrecciare diverse discipline e di sviluppare le capacità espressive e relazionali dei ragazzi».


«Gli spettacoli che il Festival propone, che sono organizzati in una rassegna del mattino per le scuole e una rassegna serale aperta a tutti – aggiunge Tomassini - sono il risultato di esperienze complesse che intrecciano gioco e impegno, creatività e organizzazione, emozione e piacere di andare in scena, autostima e senso di gruppo, a dimostrazione che il teatro continua a essere una insostituibile occasione per crescere e maturare verso un pensiero consapevole e libero, prevenendo fenomeni di isolamento e di disagio giovanile».

«Per l'anno 2020 il tema che caratterizzerà soprattutto le iniziative collaterali, è “Maestri” – conclude Incerti - vogliamo dedicare il Festival al ruolo e alle figure di "maestre e maestri" importanti che hanno elaborato nuovi approcci e metodologie, lasciando un’impronta nella innovazione pedagogica e didattica (Rodari, Montessori, Dolci, D. Milani) e nel rinnovamento dei linguaggi del teatro (Stanislavskij, Decroux, Grotowski, Brook). Ma anche esperienze, libri, persone che hanno svolto un ruolo particolarmente determinante per ciascuno di noi. Focalizzeremo lo sguardo sia sul vissuto dell'insegnante che su quello dell'alunno, sulla relazione che lega l’uno all’altro, con lo scambio di esperienze relative sia a contesti scolastici a volte difficili, che nell'ambito della formazione teatrale. Le scuole/i gruppi che intendono partecipare devono presentare domanda entro il 14 dicembre».

Il Festival è promosso dal Comune di Marano col sostegno di Fondazione di Vignola, Unione Terre di Castelli e Regione Emilia Romagna che si svolge nel teatro rinnovato del centro culturale di Marano e nei teatri di Savignano e Vignola. —

M.T.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI