Modena. Se la radio è... Matta I lavori dei ragazzi diventano podcast

La scuola Piersanti Mattarella ha una radio. Si chiama Radio Matta, ed è la radio più matta che ci sia. Si tratta di una web radio su cui escono molte notizie riguardanti la scuola. Per ascoltare i podcast che pubblicano i ragazzi, basta andare sul sito della scuola Mattarella, all’indirizzo www.ic3modena.it.

Lo sapete che la scuola Piersanti Mattarella ha una radio?

Si chiama Radio Matta, ed è la radio più matta che ci sia.


Si tratta di una web radio su cui escono molte notizie riguardanti la scuola.

Per ascoltare i podcast che pubblicano i ragazzi, basta andare sul sito della scuola Mattarella, all’indirizzo www.ic3modena.it.

Radio Matta nasce con l’iniziativa del preside della scuola, Daniele Barca, che ebbe l’idea di formare un laboratorio pomeridiano per invogliare i ragazzi ad esprimersi divertendosi.

Nell’anno scolastico 2017-2018 inizialmente era nata come un giornalino, poi è stata cambiata in un sito web: adesso è molto più seguito di prima e molte persone la ascoltano.

La radio è diretta dalla professoressa Cecilia Scalabrini e l’attività si svolge il lunedì dalle 14 alle 16 nello spazio Leo, un luogo che ospita anche tanti altri laboratori della scuola.

Radio Matta è un club annuale, cioè che si svolge durante tutti e due i semestri, serve per mostrare le esperienze fatte insieme ai ragazzi della scuola, e non solo.

I podcast escono ogni lunedì - e a volte anche il martedì - e vengono strutturati con questo metodo di lavoro: i ragazzi fanno interviste, foto e video riguardanti le serate Mattarella, club o laboratori pomeridiani, attività matematiche o sportive che interessano la scuola.

La direttrice del laboratorio ha annunciato che verrà fatto un podcast sui libri della biblioteca della scuola Mattarella: i ragazzi faranno dei gruppi e parleranno dei libri e degli autori che hanno letto.

«Sono molto orgogliosa del lavoro svolto insieme - dice la professoressa Scalabrini - e desidero continuare questa attività affinché i ragazzi si divertano e possano imparare sempre di più».

Chi l’ha provata consiglia di far sperimentare l’attività di Radio Matta ad altri ragazzi della scuola Mattarella. —

Gli studenti della 1A

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI