I progetti di Makeitalia lanciati in una serata con il campione Baldini

Makeitalia è un’azienda di Castelfranco nata nel 2008 e specializzata nella gestione della catena di fornitura in tutti i suoi aspetti.

I tre soci fondatori sono tre manager veneti che lavoravano alla Ferrari, dove si occupavano di attività logistiche prima di decidere per il grande salto diventando imprenditori. Marcello Carretta, Roberto Ferrari e Francesco Tonolo hanno così fondato Makeitalia, ne hanno curato la crescita fino a raggiungere un fatturato 2019 di 8,7 milioni di euro. Giovedì scorso Makeitalia ha organizzato la convention annuale con i 90 dipendenti presso il Modena Golf & Country Club di Colombaro. Un evento aziendale per condividere quanto realizzato nell’anno che si conclude e soprattutto per lanciare un Piano industriale al 2021 che prevede un incremento del fatturato particolarmente ambizioso. Ospite della serata il maratoneta Stefano Baldini, medaglia d’oro nel 2004 alle Olimpiadi di Atene, che ha risposto alle domande dell’imprenditore Marcello Carretta e dei presenti su temi legati ai suoi trascorsi di atleta di massimo livello e alla professione attuale di allenatore, cercando di approfondire le analogie e i concetti che accomunano la crescita di un’impresa con l’attività sportiva.


L’azienda ha esposto ai dipendenti il proprio Piano di crescita denominato “Migliorare per eccellere”, basato su concetti come «non mollare mai», «creare valore sul mercato», «distinguersi ed eccellere per impegno e determinazione», elementi in buona parte basilari anche nell’esperienza di Stefano Baldini, che ha trattato i vari temi con la competenza tipica di chi si è impegnato al massimo grado anche nella fase in cui ha dovuto affrontare la vita da ex atleta professionista dopo il ritiro. Fra le curiosità raccontate da Baldini anche una serie di avvenimenti particolari, tutti di segno positivo, nelle giornate che hanno preceduto il trionfo di Atene: fra questi l’assalto di un doberman, proprio a Modena, che ha cercato di azzannarlo senza riuscirci: «Da tanti particolari favorevoli come questo ho capito che era il mio anno e ho corso con una convinzione senza precedenti», ha detto Baldini.

Nella serata Makeitalia ha anche premiato i team vincenti di alcune gare aziendali di diverso tipo. —