Mirandola. Le birre del Duca: quando le “bionde” ti sorprendono

Enrico e Gabriele a Mirandola ne producono di nove tipi, da quelle tradizionali a quelle speciali, anche con miele, zenzero e zucca

MIRANDOLA. Si chiamano Enrico Nurchis e Gabriele Cremonini. Hanno 32 e 31 anni e sono i titolari del Birrificio del Duca di Mirandola.

«Abbiamo cominciato a fare birra artigianale a casa – racconta Enrico – poi Gabriele ha fatto un corso da mastro birraio e da lì abbiamo iniziato a pensare seriamente a creare una attività basata sulla produzione di birra artigianale. Ad agosto 2018 abbiamo iniziato le pratiche per l’apertura che poi è avvenuta a dicembre di quell’anno».


«Abbiamo deciso di chiamarci “Birrificio del Duca” – prosegue Enrico – perché a Cavezzo, paese da cui veniamo entrambi, c’è la famosa Cappelletta del Duca. Quindi anche se ci siamo trasferiti con l’attività a Mirandola abbiamo tenuto il riferimento al nostro paese».

I locali del Birrificio del Duca sono circa 80 mq: una zona di produzione, una zona pub con apertura serale ed una zona beershop in cui è possibile acquistare le birre in bottiglia.

«I segreti per fare una buona birra – dice ancora Enrico - sono le materie prime che devono essere di qualità; la cura e la pulizia dell’impianto, poi ovviamente l’abilità del birraio».

Il Birrificio del Duca produce nove birre che vengono proposte alla spina ed in bottiglia: la Oro del Duca (bionda classica); la Metallipa (Ipa); la Black Fog (stout); Eretica (Belgian Ale); American Duke (Apa); Italian Grape Ale (birra fatta con graspe d’uva, stagionale, del periodo di settembre); White Fog (Blanche); la Birra di Natale (corposa, fatta con stile belga nel periodo di Natale, molto speziata, prodotta con cannella, zenzero, anice, chiodi di garofano e miele) e la Oat Meal Stout (stout speciale realizzata per il periodo di San Patrizio).

I ragazzi si divertono a fare sempre cose nuove in ottobre, ad esempio, hanno prodotto la Pumpkin Ale (fatta con la zucca) e vorrebbero riuscire a lavorare anche su un prodotto a base di castagne.

«Oltre alle nostre “classiche” – ci piace fare dei tentativi e fare proposte speciali che si possono trovare solo nel nostro pub da bere alla spina. Devo dire che non pensavamo di avere risultati così importanti in così poco tempo. Io adesso lavoro solo per il birrificio. L’obiettivo è arrivare a lavorare qui entrambi a tempo pieno (Gabriele per ora fa anche un altro lavoro)».

Per saperne di più sul Birrificio del Duca vi invitiamo a visitare la loro pagina FB ed Instagram. —