Castelfranco. San Paolo, il vino è affare di famiglia 

Ora l’agriturismo La tradizione contadina dei Selmi parte dal 1960 grazie al nonno Gino. Ora Alessandro ed Enrico guidano l’azienda agricola

CASTELFRANCO EMILIA. Il vino è il prodotto di eccellenza dell’Azienda Agricola San Paolo di Castelfranco, grazie al talento ed alla passione di Alessandro (in foto con la moglie) ed Enrico. La tradizione contadina della famiglia Selmi parte da lontano, dal 1960, grazie al nonno Gino che fin da piccolo segue i genitori nella azienda agricola.

I nipoti Alessandro ed Enrico, fin da piccoli hanno frequentato il podere del nonno, appassionandosi sempre più al contatto della natura. Tanto che nel 2000 iniziano a gestire direttamente l’azienda, cominciando il ciclo di rinnovamento, trasformando la vecchia attività che operava in tanti settori in una realtà di carattere prettamente vitivinicolo.


«Il processo e le attività in campagna – spiega Alessandro – sono certificate, la cantina non ancora, ma è sicuramente un nostro obiettivo. I nostri vini quindi, anche se non hanno ancora l’etichetta certificata, vengono comunque da uve bio. Credo infatti che la cosa più importante per fare vino di qualità sia iniziare bene con il lavoro in campagna. Per ottenere un ottimo prodotto naturale si deve infatti obbligatoriamente partire da una buona base, cioè da un’uva di alto livello».

I vini dell’Azienda Agricola San Paolo vengono prodotti solo con uve coltivate nei vigneti situati a Castelfranco Emilia e San Cesario, per una estensione che arriva a 8 ettari e che porta alla produzione di circa 15-16 mila bottiglie l’anno.

La vendemmia viene eseguita a mano e tutti i passaggi vengono realizzati in azienda fino all’etichettatura. Oltre al vino, l’azienda produce anche un ottimo Aceto Balsamico Tradizionale DOP (affinato ed extravecchio).

«Sul vino noi lavoriamo solo con il metodo classico – prosegue Alessandro – che prevede la fermentazione in bottiglia e il non utilizzo dell’autoclave».

« I nostri prodotti più richiesti sono senza dubbio Pignoletto e Lambrusco Grasparossa in diverse varianti, ma produciamo anche altro, ad esempio, Malvasia e Sauvignon Blanc. La vendita la facciamo direttamente nel nostro spaccio aziendale, attraverso il nostro sito e abbiamo iniziato anche ad esportare all’estero grazie alla partecipazione ad alcune fiere di settore. Prossimo passo: l’apertura dell’agriturismo in primavera, grazie anche all’aiuto di mia moglie Patrizia».

Per saperne di più è possibile seguire l’Azienda agricola San Paolo su FB ed Instagram oppure visitare il sito www.sanpaolo.wine. —