il ricordo/ Mirella Freni. L’antidiva “prussiana” Quel debutto con Karajan dopo aver lavato i piatti

Grande professionista troppo ironica e intelligente per diventare il monumento di se stessa Nel 1979, prima dell’Aida a Salisburgo, cucinò gli spaghetti per gli amici arrivati da Modena