Contenuto riservato agli abbonati

Salvini scrive alla Gazzetta: «Bonaccini ti tengo d'occhio... Continuerò a vigilare su Modena»

In campagna elettorale Stefano Bonaccini ha promesso la luna, e sono bastati pochi giorni per smascherare le prime menzogne. Una è quella della Polizia Stradale, che contrariamente a quanto detto dal Pd subirà dei tagli anche in questa regione.Faremo opposizione dura ma responsabile, tenendo d’occhio con particolare cura i dossier su infrastrutture, tutela del territorio, punti nascita e attenzione alla montagna.

Egregio direttore,

scrivo a poche settimane dal voto regionale per confermare il mio impegno per Modena e l’Emilia-Romagna.

In campagna elettorale Stefano Bonaccini ha promesso la luna, e sono bastati pochi giorni per smascherare le prime menzogne. Una è quella della Polizia Stradale, che contrariamente a quanto detto dal Pd subirà dei tagli anche in questa regione.



Il lavoro e il sacrificio che hanno consentito alla Lega di ottenere un risultato storico non andranno dispersi: ringrazio gli elettori che ci hanno dato fiducia e cito i casi di Fiumalbo (65,9%), Montese (47,4%), Serramazzoni (50,7%).

Faremo opposizione dura ma responsabile, tenendo d’occhio con particolare cura i dossier su infrastrutture, tutela del territorio, punti nascita e attenzione alla montagna. La nostra sfida non è solo quella di confermare il consenso, ma di rafforzarlo con una presenza sempre più efficace e di qualità nei grandi centri a partire da Modena città.

Proprio per dimostrare il mio attaccamento al territorio (confermato fin dalla mia presenza al Viminale), confermo la necessità di interventi rapidi sul carcere di Modena. Troppi reclusi extracomunitari accusano problemi mentali e vanno trasferiti in altre strutture, per evitare un pericoloso sovraffollamento che ogni giorno mette in pericolo donne e uomini della polizia penitenziaria.

Riterrò il ministro della Giustizia personalmente responsabile di eventuali problemi al personale che lavora nella casa circondariale.

E non abbasseremo la guardia neppure sul fronte sicurezza, su cui la sinistra ha sempre dimostrato un’incredibile disattenzione. Lo dimostrano anche le decisioni più recenti: noi abbiamo assunto circa 8mila donne e uomini di Forze di Polizia e Vigili del Fuoco, congelato alcuni tagli ereditati dai governo di centrosinistra, fermato gli sbarchi e tagliato il business dell’accoglienza.

Ora chiudono alcuni uffici della Stradale, gli arrivi di immigrati si sono moltiplicati e il governo ha messo più fondi per l’immigrazione.

Siamo e saremo pronti a difendere le nostre ragioni. Non dimentico Modena e l’Emilia-Romagna. —



* senatore della Repubblica e leader della Lega

© RIPRODUZIONE RISERVATA