Modena. I video dei bambini che raccontano la bicicletta e l’amore per l’ambiente

Il laboratorio realizzato da Fondazione Modena Arti Visive ha coinvolto le classi delle scuole primarie: i progetti su Youtube

l’esposizione

Monica Tappa


Al via un nuovo progetto didattico con le scuole primarie alla Fondazione Modena Arti Visive dal titolo “Viva la bici! Uno spot ecologico per la nostra città”, che trae origine dalla mostra “Bici davvero! Velocipedi, figurine e altre storie", allestita a Fondazione Modena Arti Visive (Fmav) - Palazzo Santa Margherita negli spazi della Collezione Museo della Figurina fino al prossimo 13 aprile: non solo figurine ma anche alcune biciclette d’epoca raccontano la storia e l’evoluzione di questo mezzo di trasporto nonché simbolo di libertà.

«Volevamo - spiega Claudia Fini, responsabile eventi e attività educative Fmav - che questo percorso fosse soprattutto l’occasione per riflettere sull’importanza della bici come mezzo verde e sostenibile, utile alla nostra salute e al nostro ambiente, e capace di farci riappropriare della nostra città e accorgerci di quello che accade intorno».

Durante il laboratorio, infatti, attraverso un’attività multisensoriale, i bambini sperimentano come la bicicletta sia un mezzo capace di “riattivare i sensi” ed educa a cogliere i particolari: dalle stagioni che cambiano, alle bacche nei cespugli d’inverno o i primi fiori della primavera, dal profumo del negozio del panettiere all’odore delle prime gocce di pioggia e aiuta a interagire con gli altri, sentendosi parte integrante della vita della città.

«Dato che il cuore della nostra istituzione risiede nelle immagini e nell’educazione ai vari linguaggi della comunicazione visiva - continua Fini - abbiamo voluto restituire movimento alle biciclette e abbiamo coinvolto le classi nella produzione di piccoli video. I bambini hanno così avuto l’opportunità di apprendere e sperimentare la tecnica dell’animazione in stop-motion, la stessa che viene utilizzata a livello professionale per la produzione di molti cartoni animati. A partire da immagini fotografiche di brevi tragitti all’interno della città di Modena, abbiamo ragionato coi bambini sulle esperienze che contraddistinguono un percorso in bici e su quello che potrebbe accadere a un ciclista in quell’itinerario. Le idee raccolte sono state trasformate in immagini: riproducendo il percorso, i bambini hanno ritagliato e rimontato assieme le fotografie dei luoghi, che sono state poi animate con personaggi e immagini provenienti dalle figurine».

Il risultato sono dei mini spot pubblicitari che, strappando un sorriso, invitano a riscoprire Modena in bicicletta. Ogni video si conclude con uno slogan finale, anch’esso frutto del lavoro collettivo della classe: “Se la terra vuoi salvare, c’è bisogno di pedalare” (4C Primaria Cittadella, Modena), “Se la bici userai, il mondo intero salverai” (5A Primaria Sant’Agnese, Modena), “Usa la bicicletta e scopri il mondo senza fretta” (4A Primaria Leopardi, Modena), “Se vai in bici tutto il giorno, scoprirai il mondo intorno” (4A Primaria Collodi, Modena). «Tutti i video finora realizzati si trovano sul canale youtube di Fondazione Modena Arti Visive - conclude Claudia Fini - speriamo possano portare questo messaggio a quante più persone possibili. Crediamo inoltre che sia importante che le attività educative che facciamo con le classi possano uscire dall’ambito scolastico e incontrare il pubblico: è anche per questo che abbiamo scelto di pubblicare i video su uno dei canali social più conosciuti e usati dai bambini e dai ragazzi. Inoltre, sabato 28 marzo aprirà la mostra “Arte e azioni per il nostro futuro”, esito dei laboratori svolti in questi mesi sulla mostra di Yael Bartana, in corso sempre a FMAV Palazzo Santa Margherita: un’altra occasione per dare voce alle nuove generazioni e guardare il mondo dal loro punto di vista, attraverso le forme dell’arte». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA