Mercato Novi Sad vuoto, pochi bimbi e bar deserti E solito assalto ai market

Il primo giorno nella “città dimezzata” dall’ordinanza senza scuole ed eventi è un viaggio surreale tra gel e mascherine: anche all’anagrafe non c’è fila