Sassuolo. Mamma di 39 anni muore in ospedale dopo il parto

La vittima è Nicoletta Coppola di Casalgrande. Il neonato sta bene. Autopsia per stabilire le cause del decesso



Doveva essere un giorno di gioia, si è trasformato in una tragedia che nessuno ancora riesce a spiegarsi. Nicoletta Coppola – 39enne originaria di Villalunga da qualche tempo residente a Casalgrande – è morta qualche ora dopo aver dato alla luce il suo bambino. Tutto è avvenuto all’ospedale di Sassuolo, dove la donna si era recata e dove nel reparto di Ostetricia nella notte tra martedì e ieri è avvenuto il parto.


IL RICOVERO

Da quello che si è apprende si è trattato di un parto naturale, in seguito al quale il bambino venuto alla luce sta bene. Sembrava essere tutto normale e rassicurante, tanto che la donna era stata condotta nella stanza del reparto con il suo piccolo.

Qualche ora dopo, però, Nicoletta Coppola è stata male.

Sono scattati i soccorsi, ma nonostante le cure che le sono state prestate, il suo cuore ha cessato di battere. La mamma è morta, in uno dei momenti più delicati e straordinari della vita, come quello della nascita di un figlio.

Nelle prossime ore, dovrà essere effettuato un riscontro diagnostico: bisognerà accertare come mai la donna è venuta a mancare. Si cercherà di trovare risposte a domande che al momento restano senza risposta, di trovare un senso a una tragedia che irrompe all’improvviso togliendo una mamma a una bambina di pochi anni e al piccolino: ora dovranno crescere senza di lei.

Solo in seguito a questi accertamenti, per la famiglia sarà possibile fissare la data del funerale.

Nella giornata di ieri ben presto la notizia della scomparsa della donna si è rapidamente diffusa in paese. Trovando un’eco fortissimo nelle pagine Facebook di “Sei di Casalgrande se” e sulla stessa bacheca di Nicoletta.

Si sono succeduti messaggi di cordoglio e costernazione, parole di incredulità e profondo dolore, per una tragedia che tocca tutti nel vivo: sia chi conosceva la giovane mamma, sia chi non la conosceva, ma che non può rimanere indifferente alla notizia della sua prematura scomparsa.

I MESSAGGI

«Stasera ho saputo questa triste notizia, non ci credo ancora. Non si può morire così. Ti vogliamo ricordare per la tua semplicità e quel sorriso che donavi sempre a tutti quanti. Le più sentite condoglianze». È solo uno dei tanti messaggi che si sono succeduti, dedicati a Nicoletta Coppola. «Era una persona solare e splendida. Sono onorata di averla conosciuta, ci mancherai veramente tanto. Siamo vicini alla famiglia» scrive ancora qualcun altro pensando al marito e ai due figlioletti della donna. Anche la giunta guidata dal sindaco Giuseppe Daviddi esprime cordoglio per il grave lutto.

Tanti ricordano quanto era felice Nicoletta per questa seconda gravidanza, di quanto fosse desiderata. —