S. Prospero Va a vivere dalla nonna che non sente gli odori per tenere la marijuana

Blitz dei militari: arrestati due minorenni, un altro denunciato Perquisite le abitazioni: bici rubate e una spada giapponese

SAN PROSPERO . Si trasferisce a casa della nonna che ha problemi di olfatto e, pertanto, non sente gli odori, per poter tenere tranquillamente oltre un chilo di canapa.

È uno dei tre minorenni finiti nei guai ieri, dopo una complessa attività di indagine dei carabinieri della Compagnia di Carpi, in particolare dalla stazione di San Prospero, culminata ieri con due arresti alle prime luci dell’alba e una denuncia. Gli approfondimenti sono durati qualche settimana e hanno preso le mosse dal sequestro di un piccolo quantitativo di marijuana avvenuto a San Prospero, in pieno lockdown.


La droga era stata trovata in possesso di un minorenne, sorpreso per strada con una ventina di grammi di hashish.

Le attività hanno dunque fatto luce su un gruppetto di scaltri diciassettenni.

A loro carico ieri mattina sono state eseguite altrettante perquisizioni nelle loro abitazioni di Carpi, Cavezzo e Modena.

Due dei tre sono stati arrestati. Ed è stato proprio uno di questi due, il più astuto, che ha architettato uno stratagemma.

Da qualche mese si era trasferito a casa della nonna, perché l’anziana donna, a causa della ridottissima percezione olfattiva derivante da una operazione chirurgica al naso, non era in grado di avvertire l’odore della canapa: in casa i militari ne hanno trovata una quantità consistente, oltre un chilo. L’altro arrestato, invece, ne deteneva circa mezz’etto nella sua abitazione. Il terzo, invece, è stato denunciato in stato di libertà: nella cameretta custodiva oggetti tutt’altro che innocui. I militari hanno ritrovato una katana ( spada o scimitarra giapponese)e nel garage un paio di biciclette rubate. L’attività è stata coordinata dalla Procura presso il Tribunale dei Minorenni di Bologna. Il problema della droga tra gli adolescenti, come testimonia quest’operazione, è diffuso. E altrettanto numerose le attività di contrasto per tentare di arginare un fenomeno che preoccupa molto le famiglie. —



La guida allo shopping del Gruppo Gedi