Modena, tenta di sfondare la porta di casa della fidanzata e poi picchia un poliziotto: arrestato

Un'auto della polizia

La donna quando sono intervenuti gli agenti si è schierata al fianco del suo uomo: denunciata

MODENA. Ieri pomeriggio gli agenti della Volante sono intervenuti in via Castelmaraldo su richiesta di una donna indiana di 30 anni impaurita poiché il fidanzato stava cercando di sfondare a calci e pugni la sua porta di casa. All'arrivo degli agenti l'uomo, un tunisino 33enne, aveva già fatto perdere le proprie tracce.

Alle 18,30 è giunta una nuova chiamata alla questura da parte della donna che chiedeva di nuovo aiuto poiché l'uomo era tornato e ancora una volta stava tentando di sfondare la porta. Questa volta i poliziotti lo hanno trovato sul posto e a quel punto la reazione del 33enne è stata di una violenza tale da infliggere ferite a uno degli agenti che ha riportato una progonosi di 10 giorni. Non solo. L'uomo ha anche danneggiato l'auto di servizio della polizia. La donna, durante la colluttazione, si è pentita di aver chiamato le forze dell'ordine e ha reagito contro gli uomini in divisa, rimediando una denuncia per resistena a pubblico ufficiale.

Il 33enne invece è stato arrestato e sarà processato per direttissima.