Corinaldo/ Le scuse dei modenesi  «Ma non siamo stati noi» E gli avvocati rilanciano «Non è finita qui»

Dichiarazioni spontanee di Cavallari, Haddada e Akari a fine udienza «Con la droga mi sentivo un dio», «Vorrei pagare solo i miei errori»