Modena Tutti in coda (a distanza) per la riapertura di Ermes

Già prima delle 12 un “primo turno” fuori programma con gli amici storici e una coppia di turisti inglesi: «Siamo felici, è come una rinascita»

MODENA Finalmente il grande giorno è arrivato. E già ben prima di mezzogiorno c’era chi era pronto ad aspettare la “riapertura delle riaperture”, quella di Ermes, la storica trattori a di via Ganaceto che ha terminato il suo lockdown. Sei mesi di stop, dal 1964 non era mai successo. Ieri non c’era Ermes, che ha partecipato comunque con anima e cuore alla riapertura: si è goduto dal piano di sopra il vociare dei clienti, dei suoi clienti.



Ad accoglierli, in prima fila, l’immancabile Bruna, la cuoca per antomasia.

C’era una particolare emozione tra i clienti. Quelli storici, certo, che non potevano mancare come ogni giorno della settimana.



E quelli anche arrivati per caso, come una coppia di turisti inglesi che hanno avuto la fortuna di trovare Ermes nel primo giorno di riapertura. La solita coda fuori ad attendere il turno, la cucina che produce tagliatelle come se piovesse, l’ingrediente principale è sempre quello: sentirsi come a casa.

Bruna era piuttosto emozionata: «Cosa volete che dica, che sono felice, ma fatelo dire a lei che è giovane cosa significa tutto questo», e indica la sua aiutante in cucina: «È un segno di rinascita». Già, anche per chi vive nel rispetto della tradizione.

A differenza del passato, qualcosa è cambiato, il look del locale: ora il rispetto delle norme anticontagio e antiassembramento è rigoroso, tant’è che gli storici tavoli di Ermes che correvano lungo tutto il locale non ci sono praticamente più, così come non ci sono le bruciature di sigaretta e le incisioni sul legno che erano una sorta di marchio di garanzia. Ma quello che conta è l’atmosfera, che resta unica ed irripetibile. E ieri, nell’attesa, nella fila o uscendo come al solito dalla porta via Ganaceto, più di una persone ha rivolto uno schiamazzo da “gabian” ad Ermes, che da casa ha ringraziato col suo immancabile sorriso. —