Affluenza referendum sul taglio dei parlamentari: a Modena e provincia ha votato circa il 56,85%

Un affluenza che supera il 56% quella registrata a Modena e provincia in occasione del referendum sul taglio dei parlamentari. La percentuale definitiva sfiora il 57 %. Vignola e Montese invece superano il 70% a causa della scelta del sindaco che ovviamente ha mosso maggiormente lo spirito di partecipazione dei residenti nei due comuni. Il comune dove si è votato di meno è stato Fiumalbo, quello in cui maggiore l'affluenza è stato

Alle 23 l'affluenza dei modenesi alle urne si ferma ancora sotto al 50%. Poco sopra il 42%. Fanno eccezione Montese dove la corsa per i lsindaco porta ad un 60% dei votanti e Vignola dove la sfida Muratori-Pasini ha sin qui portato alle urne il 56,64% dei vignolesi.

IL comune dove si sono presentati meno elettori è Fiumalbo con il 32,94% Il più affezionato alle urne (Montese e Vignola escluse)  è il 46,7%

Alle 19 l'affluenza alle urne è salita poco dopo il 34%. Con Vignola e Montese, impegnate nella scelta del sindaco che registrano percentuali ben al di sopra: Vignola con il 45,34% e Montese con il 49,70%. Il Comune con la maggiore affluenza è Castelnuovo con il 37,07% ad avere la maggior affluenza

Alle 12 ha votato il 14,64% i comuni con l'affluenza più alta sono ovviamente Vignola e Montese in quanto qui si vota anche per il sindaco. A Vignola ha votato il 19,81% e a Montese il 21,63%. Tra i comuni senza elezione di sindaco è stato invece San Cesario ad avere la migliore affluenza alle 12: il 16,92% e Finale con l'11,76% quello con affluenza più bassa Fiumalbo con 26,12%

Dati forniti dal D.A.I.T. - Servizi Informatici Elettorali