Serramazzoni Anziana rischia la vita nell’auto rovesciata

SERRAMAZZONI . Nella sfortuna, può dirsi graziata la 69enne che ieri si è rovesciata con la sua vecchia Punto a San Dalmazio sulla Sp 21 nel tortuoso tratto che conduce a Marano.

Per un soffio non è precipitata nel dirupo sottostante che le avrebbe lasciato ben poche chance. È successo verso le 13.30 nella curva all’altezza del civico 1951, circa 2,5 km fuori dall’abitato in direzione Marano. La signora Graziella R., residente a Savignano ma ben conosciuta a San Dalmazio, stava salendo verso il paese quando è uscita sul lato sinistro della carreggiata, percorrendo diversi metri senza andar giù per impattare poi di striscio contro un albero: questo ha evitato il precipizio ma l’auto si è capovolta. Gli automobilisti dietro di lei hanno subito prestato i primi soccorsi.


La donna ha rischiato grosso per un principio di soffocamento dovuto alla pressione del corpo a testa in giù contro la cintura di sicurezza. Il primo a intervenire è stato Salvatore Puglia, presidente dell’Associazione Carabinieri Pavullo, che assieme a un ragazzo ha allentato la cinghia. «Così ha recuperato un po’ di respiro - racconta - poi per fortuna sono arrivati subito i sanitari che hanno tagliato la cintura estraendola con tutte le accortezze del caso».

La signora accusava fortissimi dolori alla schiena. Sul posto l’Avap di Serra e l’automedica di Pavullo: stabilizzata sull’ambulanza, la 69enne è stata portata nel campo sportivo di San Dalmazio, dove era atterrato l’elicottero di Pavullo che l’ha poi condotta a Baggiovara. Gli esami hanno evidenziato la frattura di una vertebra: ne avrà per 40 giorni. Messa in sicurezza dai pompieri di Pavullo, l’auto è stata recuperata dall'autosoccorso Marzoli dopo i rilievi della Municipale. —

D.M..

La guida allo shopping del Gruppo Gedi