Vento fino a 100 orari, scatta l'allerta meteo rossa per il Modenese Chiuse le scuole in 7 comuni dell'Appennino

MODENA. La Protezione civile ha diramato un'allerta rossa e arancione per le zone montane e pedemontane dell'Emilia per venerdì 2 ottobre. Potrebbero esserci venti fino a 100 orari, come avverte il sindaco di Sassuolo Menani.

Per questo in diversi paesi del crinale appenninico, sette per la precisione, resteranno chiuse le scuole, di ogni ordine e grado, sia nella giornata di oggi che in quella di domani. Nello specifico si tratta dei comuni di Zocca, Montese, Fiumalbo, Pievepelago, Montefiorino, Palagano e Frassinoro. La decisione è arrivata nella serata di ieri e molto probabilmente rappresenta una prima volta in provincia. A memoria, infatti, non si hanno ricordi di chiusure delle scuole a causa del vento.

"Non si ha memoria di un’allerta rossa per vento nelle nostre zone – commenta il sindaco che riveste anche la delega alla Protezione Civile, Gian Francesco Menani – questo a testimonianza della pericolosità della situazione a cui andiamo incontro con la velocità delle raffiche di vento che potranno superare anche i 100 km/h.
Per questo raccomando attenzione, soprattutto alle alberature più alte ma anche ai comportamenti di ognuno di noi: è bene ridurre gli spostamenti allo stretto necessario e procedere in auto ad una velocità moderata per essere in grado di evitare ostacoli che ci capitassero davanti improvvisamente, particolare attenzione ai possessori di furgoni, camion telonati e suv perché le raffiche di vento potrebbero causare sbandamenti, ma è necessario anche togliere da balconi e davanzali oggetti e vasi per evitare che cadano rischiando l’incolumità dei passanti. Si sconsiglia, infine, di utilizzare quei percorsi pedonali e ciclabili affiancati da alberi come il percorso Secchia o il percorso al Ducale”
 
Attenzione anche ai corsi d'acqua minori e al rischio frane e temporali.