Covid nel modenese, nuovi contagi in tre scuole Al Tassoni una classe in isolamento

Casi anche al Barozzi e alla primaria “Casa Famiglia”. Ieri 25 tamponi positivi, deceduta una 85enne 

MODENA Venticinque nuovi casi e un decesso, mentre sul fronte delle scuole sono tre gli istituti nei quali sono stati registrati contagi.

E’ il bilancio della giornata di ieri per quanto riguarda la situazione Coronavirus in provincia. Partendo dai nuovi contagi, due dei 25 casi registrati ieri hanno comportato il ricovero in ospedale, mentre gli altri 23 pazienti sono in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda la distribuzione territoriale dei contagi, dieci riguardano il capoluogo, tre i Comuni di Maranello e Mirandola, due Carpi e Sassuolo, mentre un caso è stato registrato a Castelfranco, Formigine, Pavullo, Serramazzoni e Spilamberto. La persona deceduta è una 85enne residente a Campogalliano.

Per quanto riguarda l’origine dei contagi, quattro casi riguardano rientri dall’estero (due dalla Tunisia e due dalla Turchia), mentre dieci sono contatti di casi noti, tra cui diversi focolai familiari, tre sono stati individuati tramite gli screening sulle categorie professionali e in ambito scolastico, altrettanti sono risultati positivi al tampone pre-ricovero e cinque sono classificati come sporadici.

Uno dei nuovi pazienti è stato segnalato ai carabinieri: l’uomo, che era stato sottoposto al tampone domenica pomeriggio, avrebbe dovuto rimanere in isolamento precauzionale in attesa dell’esito dell’esame, ma al momento della conferma non era in casa.

Spostandosi sul fronte scuola, sono tre gli istituti modenesi in cui sono emersi nuovi casi positivi. In seguito ai tamponi effettuati agli studenti di una classe del liceo scientifico Tassoni di Modena, è infatti emersa una seconda positività, rendendo necessario un periodo di isolamento precauzionale per tutti i ragazzi, durante il quale è vietato ogni tipo di contatto con familiari e altre persone.

L’isolamento per gli studenti si concluderà dopo 14 giorni dall’ultimo giorno di frequenza scolastica, a condizione che il secondo tampone risulti negativo. Ieri sono stati inoltre individuati due nuovi casi relativi a persone che frequentano scuole di Modena: si tratta di un operatore scolastico che ha frequentato tre classi differenti all’Istituto tecnico economico Barozzi e di uno studente alla scuola primaria “Casa Famiglia” di via Tamburini. Non appena appresa la notizia delle positività, l’Azienda Usl di Modena ha immediatamente avvisato le scuole e le famiglie, grazie alla collaborazione dei referenti scolastici Covid che hanno puntualmente fornito l’elenco degli studenti e degli operatori.

Gli studenti saranno sottoposti a un tampone di controllo. Secondo quanto emerso dall’indagine epidemiologica, e attenendosi alle recenti indicazioni del protocollo regionale pubblicato lo scorso 21 settembre, non è previsto l’isolamento domiciliare in attesa dell’esito del tampone. Sarà quindi possibile proseguire la frequenza scolastica con l’obbligo di mascherina anche al banco. —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi