Covid in Emilia Romagna in forte risalita 383 contagi e 1 morto. Nel modenese 53 nuovi casi

Continua la risalita dei contagi in Emllia Romagna, in linea con quanto sta avvenendo in tutta Italia. Sono 383 in Emilia-Romagna, i nuovi casi di positività al Coronavirus, in netta crescita rispetto ai giorni scorsi, visto che venerdì  l'aumento era di 276.

Dei nuovi casi 162 sono asintomatici e 145 erano già in isolamento: sono 22 quelli relativi ai rientri dall'estero, 13 da altre regioni. Sono stati fatti 13.779 tamponi e una persona è morta in provincia di Parma. I numeri più elevati si registrano in quelle di

In provincia di Modena, su 53 nuovi positivi, 4 sono rientri dall'estero (Marocco, Moldavia, Repubblica Ceca, Turchia), 5 sono positivi a screening per categorie professionali e in ambito scolastico, 19 sono contatti di casi noti legati a diversi focolai, 25 sono casi sporadici sui quali si stanno svolgendo accertamenti sull’origine del contagio

  • Bologna (60 casi),
  • Modena (53), 
  • Forlì (44).
  • Piacenza (43 casi),
  • Rimini (38), 
  • Ferrara (38), 
  • Reggio Emilia (32), 
  • Cesena (23)
  • Parma (22)
  • Ravenna (21)  
  • Imola (9).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, sono il 95% dei casi attivi. Crescono però i ricoveri, che sono 16 in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri), 241 (+15) negli altri reparti Covid.

I COMUNI MODENESI DOVE SI SONO REGISTRATI I 53 NUOVI CASI

  • Bomporto 1
  • Carpi 4
  • Castelfranco E. 3
  • Finale Emilia 1
  • Formigine 3
  • Mirandola 1
  • Modena 20
  • Nonantola 2
  • Pievepelago 2
  • San Cesario S/P 2
  • San Felice S/P 1
  • Sassuolo 9
  • Non residenti in prov. 4
  • TOTALE 53

Si aggiungono 19 nuovi guariti con due tamponi negativi e 10 guariti clinicamente. Alla data di oggi sono 4203 le persone guarite clinicamente, di cui 4064 con anche il doppio tampone negativo.

LA SITUAZIONE PROVINCIA PER PROVINCIA

In provincia di Bologna sono 60 i nuovi casi. Di questi, 35 sono i casi sintomatici di cui dodici considerati sporadici e 23 da vari focolai isolati (familiari, presso strutture socio-sanitarie e per frequenza di luoghi pubblici). 2 casi risultano importati dall'estero (Spagna e Gran Bretagna). Dei 25 casi asintomatici, 8 risultano sporadici e 17 dia focolai noti (familiari e presso strutture socio-sanitarie). Infine, 2 casi risultano importati dall'estero (Francia e Marocco) mentre 1 caso risulta importato da altre regioni italiane (Puglia).

 

A Forlì sono 44 i nuovi casi, di cui 27 sintomatici. Di questi, 8 sono stati individuati a seguito di tampone richiesto dal medico di famiglia per sintomi, 7 a seguito di tampone pre-ospedaliero e 4 da tampone effettuato per screening lavorativo. 24 sono risultati positivi a seguito di tampone effettuato per contatto stretto con caso positivo noto e tracciamento, 3 a seguito di contatto sempre con casi positivi.

In provincia di Piacenza, su 43 nuovi positivi 20 sono stati individuati tramite contact tracing, 8 da notifica del medico di famiglia, 5 per sintomi, 4 sono riconducibili a rientri dall’estero (Malta, Albania, Egitto), 2 per screening in residenze Cra, 1 con tampone eseguito in pronto soccorso dove si era recato per altra patologia, 1 con tampone eseguito in reparto ospedaliero dove si trovava per altra patologia, 2 per screening sul luogo lavoro.

A Rimini e provincia dei 38 nuovi casi, di cui 29 con sintomi, tutti si trovano in isolamento domiciliare e oltre la metà era già in isolamento al momento del tampone. Nel dettaglio, 13 pazienti sporadici per sintomi, 4 rientri dall’estero (Albania e Spagna), 19 riconducibili a contatti con casi certi di cui 15 di origine famigliare e gli altri amicali o lavorativi; infine 2 sono rientri da altre regioni d'Italia (Toscana).

In provincia di Ferrara su 38 positivi, 16 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti, tutti asintomatici (riconducibili a focolai scolastici e famigliari), 9 sono ospiti e 9 operatori di una residenza Cra in cui è stato isolato un focolaio, 1 sintomatico in isolamento domiciliare con tampone richiesto dal medico di famiglia, 1 sintomatico con tampone eseguito in pronto soccorso, poi ricoverato, 1 rientro dall’estero (Francia), e 1 asintomatico con tampone per screening in azienda ospedaliera.

Nel Reggiano, su 32 nuovi casi positivi, 13 sono riconducibili a focolai familiari, 12 classificati come sporadici, 1 importato dall'estero (Ghana), 1 in una struttura per anziani, 2 in focolai lavorativi, 3 in focolai di amici.

A Cesena e provincia,su 23 positivi di cui 14 con sintomi, 21 erano già in isolamento domiciliare. Nel dettaglio, 19 sono stati rilevati nell’ambito di attività di contact tracing (per contatto con casi già accertati, prevalentemente in ambito familiare) e 4 sono casi sporadici (3 per sintomi e 1 attraverso i test per le categorie professionali).

A Parma e provincia sono 22 i nuovi positivi: 11 sono stati rilevati nell'ambito di attività di contact tracing, 3 sono riconducibili a rientri dall’estero (Moldavia, Spagna, Ucraina) 1 a seguito di attività di screening per operatori sanitari, 2 sono stati rilevati con test di screening pre ricovero.

Sugli 21 nuovi positivi identificati a Ravenna e provincia: 15 sono asintomatici, 20 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato a seguito di altra patologia. Nel dettaglio, dei 21 positivi 4 sono i pazienti sporadici con sintomi e 10 per contatto con caso certo di cui 6 in ambito familiare, 2 pazienti sono stati rilevati con test di screening pre-ricovero (uno dei due era in isolamento domiciliare per rientro dall'Iraq); 3 per rientro dall'estero (Marocco e Romania); 2 a seguito di test sierologico positivo, effettuato volontariamente.

I tamponi effettuati ieri sono 13.779, per un totale di 1.282.331. A questi si aggiungono anche 2.889 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 5.976 (367 in più di quelli registrati ieri).