A Modena Laterza Agorà, festival del pensiero per scoprire che ne sarà del mondo dopo la pandemia

Da venerdì 30 ottobre a domenica 1 novembre al Teatro Storchi e al BPER Banca Forum Monzani di Modena si realizzerà “Laterza Agorà”, un festival del pensiero ideato dagli Editori Laterza, prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione e Comune di Modena

MODENA Quali lezioni abbiamo appreso dalla pandemia che, dal febbraio 2020, ha stravolto le società globali in maniera così significativa? Quali sono le conseguenze che ci trascineremo negli anni e quali le strade da intraprendere per far ripartire le nostre economie?

Modena, arriva Laterza Agorà il festival del pensiero sul nostro futuro

Da venerdì 30 ottobre a domenica 1 novembre al Teatro Storchi e al BPER Banca Forum Monzani di Modena si realizzerà “Laterza Agorà”, un festival del pensiero ideato dagli Editori Laterza, prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione e Comune di Modena, con il supporto di BPER Banca e Enel, main sponsor dell’iniziativa, di TIM, sponsor, e con il contributo della Fondazione di Modena. Tre giornate di ragionamento con grandi nomi della cultura su come la pandemia sta cambiando il mondo e su come fare per uscire dalla crisi nel modo migliore.

Questa prima edizione dell’iniziativa avrà per titolo Il mondo dopo la fine del mondo e completerà il progetto editoriale omonimo che si compone di una pluralità di strumenti e momenti comunicativi: podcast, video-dialoghi tra gli autori, un libro e un ebook edito Laterza in uscita il 22 ottobre.

Un Festival innovativo che sperimenta un modo nuovo di diffondere idee. Infatti, Laterza Agorà mette insieme la televisione, il teatro, il web e la discussione pubblica: il tutto a partire da un libro.

Andrea Gerli e Chiara Paduano, giornalisti di Rai News24, condurranno questa staffetta del pensiero. Diversi attori si succederanno sul palco con letture e interventi drammaturgici creati per l’occasione. Ormai immancabile, il web, con una regia video che consentirà di allargare la platea dei due teatri ospitanti a un pubblico ancora più ampio. E infine i protagonisti del Festival, gli studiosi, medici, scienziati, economisti e giovani professionisti che illustreranno la loro idea del mondo dopo la fine del mondo.

Il primo appuntamento è previsto venerdì 30 ottobre, al Teatro Storchi dalle 17.00 alle 19.30. Pochi giorni prima delle elezioni americane con collegamenti dagli Stati Uniti, ci prepareremo al mondo che verrà dopo il cambio o la conferma dell’inquilino della Casa Bianca. La sessione dedicata allo scenario internazionale “USA, Cina, Europa” vedrà tra gli ospiti: Andrea Boitani, Lucio Caracciolo, Marta Dassù, Enrico Letta, Monica Maggioni, Vittorio Emanuele Parsi, Giulia Pastorella, Federico Rampini, Davide Tentori e Maurizio Viroli.

Al Teatro Storchi, sabato 31 ottobre dalle 10.30 alle 13.00, il tema chiave sarà “Diseguaglianze, sostenibilità, salute”, per confrontarsi sulle ricette economiche più adeguate per una ripartenza sostenibile e per promuovere una politica più inclusiva. Tra gli ospiti: Nicolò Andreula, Fabrizio Barca, Stefano Bonaccini, Colin Crouch, Massimo Florio, Enrico Giovannini, Walter Ricciardi, Linda Laura Sabbadini, Chiara Varazzani.

Il Festival prosegue dalle 17.00 alle 19.30, ci si domanderà quale ruolo “Scuola, cultura, informazione” dovranno giocare per la ripartenza del Paese. Il dibattito sarà con Andrea Bortolamasi, Paola Cardarelli, Paola Dubini, Andrea Gavosto, Imen Jane, Giuseppe Laterza, Claudio Longhi, Giovanna Neri, Gino Roncaglia, Andrea Vianello, Giorgio Zanchini.

Domenica 1 novembre, al BPER BANCA Forum Monzani, dalle 17.00 alle 19.30, si tireranno le fila della due giorni per “Immaginare il futuro” e sintetizzare idee e azioni da mettere in campo. A parlarne Stefano Allievi, Stefano Boeri, Innocenzo Cipolletta, Massimo Gaggi, Stefano Mancuso, Gian Carlo Muzzarelli, Maria Cristina Pisani, Salvatore Rossi, Chiara Saraceno.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito ma prevedono la prenotazione obbligatoria scrivendo o contattando la biglietteria del Teatro Storchi e-mail biglietteria@emiliaromagnateatro.com telefono 059.2136021.

Orari di apertura al pubblico: martedì, venerdì e sabato dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.00, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 14.00. Domenica 1 novembre la biglietteria sarà in funzione al Forum Monzani dalle 15.30 alle 17.30.

 

Tutti gli eventi sono trasmessi in diretta streaming sulle pagine Facebook degli organizzatori @ertfondazione @editorilaterza @cittadimodena e sui canali Youtube Emilia Romagna Teatro e Editori Laterza.

 


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi